Apri il menu principale

Modifiche

 
Dopo i successi difensivi di [[battaglia di Mons|Mons]] e di [[Prima battaglia di Ypres|Ypres]], Haig fu promosso [[generale]] e comandante in seconda della BEF sotto [[John French]]. Nel dicembre [[1915]] prese il posto di French, quando questi fu rimosso e ritornò in Gran Bretagna per comandare le forze territoriali. Haig aveva tramato per rimuovere French ed aveva detto a Giorgio V che French era "una fonte di grande debolezza per l'esercito, e nessuno più confidava in lui".<br />
Diresse molte delle campagne britanniche, compresa la parte avuta nella [[battaglia della Somme]], in cui le forze sotto il suo comando ebbero oltre trecentomila perdite con un piccolo guadagno territoriale, e la [[battaglia di Passchendaele]]. Le tattiche seguite da Haig in queste battaglie furono oggetto di controversie, con molti critici, tra cui l'allora Primo Ministro [[David Lloyd George|Lloyd George]], a contestargli grandi ed inutili perdite per piccoli guadagni tattici. Nel [[1917]] Haig fu nominato ''Field Marshal''.
Nel [[1917]] Haig fu nominato ''Field Marshal''.
 
Nel [[1918]], dopo l'offensiva finale tedesca, le forze di Haig raccolsero molti successi prima del collasso tedesco e della fine della guerra. Gli eserciti francese, [[Stati Uniti d'America|statunitense]] e belga insieme catturarono 196.700 prigionieri di guerra e 3.775 [[cannone|cannoni]] fra il 18 luglio e la fine della guerra; le forze di Haig, numericamente assai inferiori ai francesi, catturarono nello stesso periodo 188.700 prigionieri e 2.840 cannoni. Lo storico militare Gary Sheffield ha definita questa «di gran lunga la maggiore vittoria militare nella storia britannica»<ref name="nota_Sheffield263">Gary Sheffield, ''Forgotten Victory. The First World War: Myths and Realities'' (Headline Review, 2002), p. 263.
 
Haig ebbe frequenti disaccordi e relazioni tese sia con il Primo Ministro che con le sue controparti francesi, specie [[Robert Georges Nivelle|Nivelle]] e [[Ferdinand Foch|Foch]].
 
Ad Haig va riconosciuto il merito di aver utilizzato per la prima volta in battaglia i carri armati ( 15/9/1916 durante la battaglia della Somme) , i "tanks" (taniche), utilizzati per spianare il filo spinato.
La maggior parte degli alti gradi non era favorevole, mentre lo era [[Winston Churchill]] primo Lord dell'Ammiragliato, che ne aveva appoggiato il progetto.
Per la cronaca, non si può dire che il loro debutto sia stato decisivo, infatti i primi tanks erano lentissimi, inaffidabili e male utilizzati. Al loro apparire i 32 tanks schierati spaventano i fanti tedeschi, ma presto la maggior parte si arena, si blocca o viene colpita dai cannoni tedeschi. Nessuno se ne entusiasmò, neppure i generali germanici, ma Haig non demorse e ne richiese altri mille, che fecero miglior figura nel prosieguo della guerra.
 
===Gli ultimi anni===
Utente anonimo