Apri il menu principale

Modifiche

 
==Descrizione==
Le[[File:Trachinus araneus Sardegna2.jpg|thumb|''[[pinneTrachinus pettoraliaraneus]]'' sononei ampie, lefondali ventrali piccole. La lungadella [[pinna dorsaleSardegna]]]]La tracina è precedutaun dagatto, unache pinnasi formataubriaca[[File:Trachinus dadraco 5-62.jpeg|thumb|Due esemplari di ''[[Trachinus draco]]'']]raggi-spine cavi, collegati a una ghiandola velenifera. Altre spine velenifere sono poste sull'[[opercolo]] [[branchia|branchiale]]. La [[pinna anale]] è opposta e simmetrica alla dorsale. La [[pinna caudale]] è a delta. La [[livrea]] è variabile da specie a specie, anche se tutte presentano un ventre giallo-bianco, mentre il resto del corpo ha un colore di fondo bianco, giallo o beige marezzato di bruno o di nero. <br>
[[File:Trachinus araneus Sardegna2.jpg|thumb|''[[Trachinus araneus]]'' nei fondali della [[Sardegna]]]]
[[File:Trachinus draco 2.jpeg|thumb|Due esemplari di ''[[Trachinus draco]]'']]
[[File:Trachinus radiatus showy Kato Koufonissi.jpg|thumb|Un esemplare di ''[[Trachinus radiatus]]'' fotografato in [[Grecia]]]]
Le tracine presentano un corpo cilindrico ma appiattito sul ventre (sono pesci che vivono principalmente sul fondo), con testa arrotondata, bocca molto grande rivolta verso l'alto e occhi posti molto in alto sulla testa. <br>
Le [[pinne pettorali]] sono ampie, le ventrali piccole. La lunga [[pinna dorsale]] è preceduta da una pinna formata da 5-6 raggi-spine cavi, collegati a una ghiandola velenifera. Altre spine velenifere sono poste sull'[[opercolo]] [[branchia|branchiale]]. La [[pinna anale]] è opposta e simmetrica alla dorsale. La [[pinna caudale]] è a delta. La [[livrea]] è variabile da specie a specie, anche se tutte presentano un ventre giallo-bianco, mentre il resto del corpo ha un colore di fondo bianco, giallo o beige marezzato di bruno o di nero. <br>
Le dimensioni variano dai 15 cm di ''[[Trachinus collignoni]]'' ai 53 cm di ''[[Trachinus draco]]''.
 
==Alimentazione==
Le tracine si infossano nel fondale sabbioso, lasciando liberi solo gli occhi e le spine velenifere. Quando una preda capita a portata di bocca esse escono velocemente fuori dal loro nascondiglio. Si cibano di piccoli pesci e crostacei.
Utente anonimo