Pentium D: differenze tra le versioni

2 byte aggiunti ,  8 anni fa
m
nessun oggetto della modifica
(smistamento lavoro sporco)
mNessun oggetto della modifica
 
== Motivi che hanno portato alla nascita del progetto ==
Al momento del lancio di tale [[CPU]], erano ormai 2due anni che le frequenze dei processori erano praticamente ferme. Dopo anni in cui queste ultime erano cresciute vertiginosamente, con le presentazioni di nuovi modelli ogni circa 2 mesi con 200 MHz di salto, si era arrivati velocemente ai 3 GHz e sorsero i problemi. Il passaggio ai [[90 nm]] non dette i risultati sperati, e l'avvento del core [[Prescott]] per i [[Pentium 4]] fu molto travagliato e non privo di difficoltà e delusioni. AMD aveva abbandonato la "corsa ai GHz" già da diverso tempo e Intel si era trovata costretta a fare altrettanto, migliorando l'efficienza dell'architettura e sviluppando il [[calcolo parallelo]].
In fondo la strategia intrapresa si basava su una considerazione piuttosto semplice: se non si riesce ad aumentare la velocità con cui si esegue un'operazione, per aumentare le prestazioni bisogna aumentare il numero di operazioni che si possono compiere nell'unità di tempo, e il continuo affinamento dei processi costruttivi e la miniaturizzazione consentirono di imboccare questa nuova via. A questo proposito, nel [[2007]] arrivarono anche le architetture a 4 core e la tendenza nel tempo sarà quella di aumentarne sempre più il numero.