Differenze tra le versioni di "Indagini preliminari"

m
nessun oggetto della modifica
m
Secondo l'art. 405 {{cpp}} la durata delle indagini preliminari è di sei mesi dall'iscrizione della [[notizia di reato]], salvo che non si proceda per uno dei delitti indicati nell'art. 407, comma 2 lettera a), per cui la durata è di un anno.
 
Tuttavia il PM, ''ex'' art. 406 {{cpp}} può chiedere al [[Giudice per le indagini preliminari]] (GIP) una proroga, per giusta causa, non eccedente altri sei mesi. Possono essere richieste anche altre proroghe per particolare complessità delle indagini, sempre non eccedenti i sei mesi. La proroga è accordata dal giudice 10 giorni prima la scadenza del termine e notificata all'indagato e alla persona offesa che ha fatto richiesta di essere informata. Il giudice deve fare lo stesso procedimento nel caso non ritenga di accordare la proroga fissando l'udienza in camera di consiglio. La durata massima delle indagini non può comunque superare i 18diciotto mesi o i 2due anni nel caso dei delitti ''ex'' art. 407, comma 2.
 
== Il ruolo della polizia giudiziaria ==