Fascia notturna: differenze tra le versioni

Per fascia notturna si intende quella fascia oraria che inizia a orari variabili tra l'1.00 e le 2.00 e termina verso le 6.00-6.30.
==La storia della fascia notturna in Italia==
Dagli anni 50'Fino agli anni '80' la fascia notturna non esisteva perché le trasmissioni terminavano verso le 24.:00. Nella fascia oraria compresa tra le 24.:00 e le 8.08:00 rimanevanosul impresseteleschermo sulloci schermofurono immagini con un sottofondo musicale. Tuttavia, nelleil retisabato, raila unadomenica voltae alil meselunedì vengono ancoreancora interrotte le trasmissioni con inizio intorno alle 03:30 e fine alle 06:00 o alle 07:00.
AllaTra la fine degli anni ottanta'80 e l'inizio degli anni '90 cominciaronoiniziarono le trasmissioni notturne. Dal [[1996]] al [[2010]] le trasmissioni notturne della [[RAI]] furono controllate da [[Rai Notte]].{{Citazione necessaria|La fascia notturna nasce con l'idea di intrattenere le [[Insonnia|persone che non possono dormire]]}}.
con inizio alle 3.30-4.30 e fine alle 6.00-7.00.
Alla fine degli anni ottanta cominciarono le trasmissioni notturne. Dal [[1996]] al [[2010]] le trasmissioni notturne della [[RAI]] furono controllate da [[Rai Notte]].{{Citazione necessaria|La fascia notturna nasce con l'idea di intrattenere le [[Insonnia|persone che non possono dormire]]}}.
 
==La fascia notturna oggi==
Utente anonimo