Differenze tra le versioni di "Jacopo Torriti"

Recenti ritrovamenti o restauri di affreschi e cicli affrescati a Roma hanno allargato il panorama artistico nel quale operò Jacopo Torriti. Gli è stato infatti attribuito l'affresco con ''Vergine in trono fra santi e donatore'' recentemente scoperto nella Cappella di Santa Rosa da Viterbo nella [[Basilica di Santa Maria in Aracoeli]], molto vicino però ai modi del Cavallini e della sua scuola; è stato fatto il suo nome in occasione della riproposizione dopo i restauri degli affreschi con ''Scene di martìri di santi'' del [[Sancta Sanctorum]]; infine si è pensato ad un suo intervento diretto anche nel ciclo di affreschi con ''Allegorie dei Vizi e delle Virtù'', ''Mesi'', e altre scene ritrovati nella cosiddetta Aula gotica della [[Basilica dei Santi Quattro Coronati]].
 
===Una santa Lucia attribuita a Jacopo Torriti si trova al Museo di Grenoble (Francia). E un'opera votiva ordinata da Angela Cerroni, la quale è rappresentata nell'angolo inferiore sinistro della tavola<ref>{{Cita web|autore = Musée de Grenoble|url = http://www.museedegrenoble.fr/TPL_CODE/TPL_OEUVRE/PAR_TPL_IDENTIFIANT/70/951-antiquites.htm|titolo = Sainte Lucie XIIIe|accesso = http://www.museedegrenoble.fr/TPL_CODE/TPL_OEUVRE/PAR_TPL_IDENTIFIANT/70/951-antiquites.htm|editore = |data = }}</ref>.
 
==Note==
Utente anonimo