Apri il menu principale

Modifiche

290 byte aggiunti ,  5 anni fa
→‎Stati Uniti: correzioni varie + foto
Lo sviluppo dei cacciacarri negli Stati Uniti fu iniziato nel periodo delle due guerre a scapito dello sviluppo dei carri, dato che il comandante dell'[[Army Ground Forces]] (Forze terrestri dell'Esercito), cioè l'organismo statunitense che doveva sviluppare le dottrine di impiego delle forze terrestri, generale [[Lesley Mc Nair]], proveniva dall'arma di artiglieria, quindi vedeva i carri solo come supporto della fanteria o come unità di cavalleria che dovevano sfruttare gli sfondamenti effettuati da fanteria e artiglieria. Questa dottrina, che escludeva l'ipotesi di un combattimento carro contro carro<ref>''Armi da Guerra'', Vol 10, pag 1864</ref>, se da una parte portò l'[[US Army]] a dover sviluppare dei carri armati in tutta fretta nel [[1941]], d'altra parte permise uno sviluppo dei cacciacarri (''tank destroyers'' nella dizione statunitense) con teorie di impiego tattico più avanzate di quelle europee.
 
Gli Stati Uniti, a differenza delle altre nazioni, si orientarono su cacciacarri con il pezzo in torretta aperta e con protezione generale più ridotta rispetto a quella dei carri. La prima soluzione permetteva un'azione ''à tout azimut'' (in qualsiasi direzione), mentre i cacciacarri con pezzo in casamatta erano limitati all'azione in caccia (o, peggio, in ritirata come l'[[Archer (cacciacarri)|Archer]] britannico), tuttavia la prima soluzione era penalizzata dal maggiore peso dell'anello di torretta, che rappresentava un notevole aggravio per il peso totale del mezzo. Naturalmente queste caratteristiche morfologiche si riflessero sulla teoria di impiego, che non prevedeva i cacciacarri in prima linea (come per i tedeschi ed i sovietici), ma utilizzati da distanze relativamente elevate. I cacciacarri statunitensi trovarono impiego solo sui teatri operativi europeo (ETO) e mediterraneo (MTO), dato che il contrasto corazzato nel Pacifico era praticamente trascurabile,; i pochi M10 che furono inviati in tale teatro operarono come supporto per la fanteria.
[[File:Aberdean proving grounds 036.JPG|thumb|Un ''3-inch Gun Motor Carriage M10'', conosciuto anche come ''M10 Wolverine''|right]]
Il primo cacciacarri americano derivò direttamente dalle teorie di impiego dei carri negli Stati Uniti, che prevedevano comunque cannoni di calibro relativamente elevato e di alta velocità iniziale per il contrasto ai carri, quindi fu studiata quasi subito la possibilità di montarli su scafi di carro. Il primo cacciacarri prodotto fu l'il [[M10 Wolverine|M10 3-inch inGun Motor Carriage M10]], sullo scafo del carro medio [[M4 Sherman|M4A2 Sherman]]. In questo veicolo la parte superiore della corazzatura fu alleggerita ed al posto della torretta del carro fu inserita una torretta aperta superiormente armata con un cannone M7 da 3 [[Pollice (unità di misura)|in]] (76,2&nbsp;mm). Questo mezzo fu costruito dal settembre al dicembre [[1942]], per un totale di 4993 veicoli (che ne fanno il cacciacarri americano prodotto in più esemplari, e anche più di tutti Panther costruiti in Germania nel corso della guerra),; operò nei battaglioni autonomi anticarro e nella [[British Army]] (Esercito Britannico), in cui era noto come ''M10 Wolverine'' ([[Gulo gulo)|ghiottone]]). Nel British Army alcuni mezzi furono riequipaggiati con il [[17 libbre|17 pdr]] e furono denominati ''Achilles''. Sempre sullo scafo dell'M4 fu costruito un altro cacciacarri, che montava una nuova torretta rispetto all'M10, ed era armato con un cannone T7 da 90&nbsp;mm,. questoQuesto mezzo, denominato ''[[M36 Jackson|M36 90 mm Gun Motor Carriage M36]]'' (conosciuto anche come ''M36 Jackson''), entrò in servizio in Europa solo alla fine del 1944, e fu prodotto in 2324 esemplari. Nella versione M36B2 (724 mezzi) la torretta aperta fu sostituita da una torretta chiusa.
 
L'ultimo cacciacarri statunitense fu l<nowiki>'</nowiki>''[[M18 Hellcat|M18 3 in Hellcat]]'' ("strega"), che portava lo stesso cannone dell'M10, ma su uno scafo progettato appositamente (era stato ricavato dallo scafo del carro leggero [[M24 Chaffee (carro armato)|M24]], ma con notevoli modifiche), armato con un cannone M1A1 o M1A2 da 76,2&nbsp;mm, più potente di quello utilizzato sull'M10. Prodotto in 2507 esemplari dal luglio [[1943]] all'ottobre [[1944]].
Il primo cacciacarri americano derivò direttamente dalle teorie di impiego dei carri negli Stati Uniti, che prevedevano comunque cannoni di calibro relativamente elevato e di alta velocità iniziale per il contrasto ai carri, quindi fu studiata quasi subito la possibilità di montarli su scafi di carro. Il primo cacciacarri prodotto fu l'[[M10 Wolverine|M10 3 in]], sullo scafo del carro medio [[M4 Sherman|M4A2 Sherman]]. In questo veicolo la parte superiore della corazzatura fu alleggerita ed al posto della torretta del carro fu inserita una torretta aperta superiormente armata con un cannone M7 da 3 [[Pollice (unità di misura)|in]] (76,2&nbsp;mm). Questo mezzo fu costruito dal settembre al dicembre [[1942]], per un totale di 4993 veicoli (più di tutti Panther costruiti in Germania nel corso della guerra), operò nei battaglioni autonomi anticarro e nella [[British Army]] (Esercito Britannico), in cui era noto come ''Wolverine'' ([[Gulo gulo)|ghiottone]]). Nel British Army alcuni mezzi furono riequipaggiati con il [[17 libbre|17 pdr]] e furono denominati ''Achilles''. Sempre sullo scafo dell'M4 fu costruito un altro cacciacarri, che montava una nuova torretta rispetto all'M10, ed armato con un cannone T7 da 90&nbsp;mm, questo mezzo denominato ''[[M36 Jackson|M36 90 mm]]'' entrò in servizio in Europa solo alla fine del 1944, e fu prodotto in 2324 esemplari. Nella versione M36B2 (724 mezzi) la torretta aperta fu sostituita da una torretta chiusa.
 
L'ultimo cacciacarri statunitense fu l<nowiki>'</nowiki>''[[M18 Hellcat|M18 3 in Hellcat]]'' ("strega"), che portava lo stesso cannone dell'M10, ma su uno scafo progettato appositamente (era stato ricavato dallo scafo del carro leggero [[M24 Chaffee (carro armato)|M24]], ma con notevoli modifiche), armato con un cannone M1A1 o M1A2 da 76,2&nbsp;mm, più potente di quello utilizzato sull'M10. Prodotto in 2507 esemplari dal luglio [[1943]] all'ottobre [[1944]].
 
== Unione Sovietica ==
1 211

contributi