Differenze tra le versioni di "Mirko Slomka"

Il [[19 gennaio]] [[2010]] diventa l'allenatore dell'Hannover, conquistando una salvezza insperata a fine [[Fußball-Bundesliga 2009-2010|stagione]]. L'[[Fußball-Bundesliga 2010-2011|anno dopo]] conquista uno storico quarto posto, dopo che la squadra era al terzo posto a tre giornate alla fine, ottenendo la qualificazione all'[[UEFA Europa League 2011-2012|Europa League]]. L'[[Fußball-Bundesliga 2011-2012|anno successivo]] arriva settimo in campionato, ottenendo ancora la qualificazione in [[Europa League]], mentre raggiunge i quarti di finale nella competizione europea, venendo eliminato dai futuri campioni dell'[[Atletico Madrid]]. L'annata 2012-2013 è al di sotto delle aspettative: l'Hannover arriva nono in [[Fußball-Bundesliga 2012-2013|campionato]] senza qualificarsi alle coppe europee e non va oltre i sedicesimi di [[UEFA Europa League 2012-2013|Europa League]], eliminato dall'[[Anzhi Makhachkala|Anzhi]]. Nel [[Fußball-Bundesliga 2013-2014|campionato 2013-2014]] l'Hannover, dopo un buon inizio con 12 punti nelle prime 6 partite, conquista solo 6 punti nelle successive 11 partite e Slomka viene esonerato il [[27 dicembre]].
 
Nella stessa stagione, il [[16 febbraio]] [[2014]] diventa l'allenatore dell'[[Hamburger Sport-Verein|Amburgo]], sostituendo l'esonerato [[Bert van Marwijk]], con la squadra al penultimo posto. Debutta con una vittoria per 3-0 contro il [[Borussia Dortmund]]. A fine stagione riesce a condurre gli anseatici alla salvezza dopo lo spareggio contro il [[Greuther Furth]]. Viene esonerato il [[15 settembre]] dopo un punto nelle prime tre partite e senza gol segnati.
 
==Collegamenti esterni==
Utente anonimo