Fresatura (agricoltura): differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
[[Immagine:Grondfrees.jpg|thumb|260px|Zappatrice rotativa. Tipo portato dal trattore, adatto per lavori in pieno campo su grandi e medie superifici]]
{{S|agricoltura}}
La '''fresatura''' in agricoltura è una lavorazione del [[terreno]] eseguita da organi discissori rotativi che provocano lo sminuzzamento e il rimescolamento degli strati superficiali.
 
==Aspetti concettuali==
[[Immagine:Grondfrees.jpg|thumb|260px|Zappatrice rotativa. Tipo portato dal trattore, adatto per lavori in pieno campo su grandi e medie superifici]]
[[Immagine:TillerTines.jpg|thumb|260px|Zappatrice semovente detta ''motozappa'', adatta per lavori in piccoli orti o frutteti]]
Il meccanismo della lavorazione si basa sul principio della [[fresatura]] in senso lato: un utensile sagomato ruotante ad alta velocità provoca con l'avanzamento l'erosione di uno strato di terreno sminuzzandolo in zollette che vengono rimescolate e stratificate subito dietro l'attrezzo.
La fresatura è un lavoro molto energico e un solo intervento è sufficiente a preparare il letto di semina. Il terreno lavorato in tempera si presenta molto soffice, con una superficie abbastanza regolare e zollette di dimensioni uniformi. Lavorato allo stato coesivo mostra invece un'eccessiva polverizzazione, aspetto negativo in quanto responsabile della successiva formazione della crosta superficiale. Va evitata assolutamente anche la lavorazione del terreno allo stato plastico in quanto l'azione dei coltelli provoca un'eccessiva compressione sia sulle zolle sia sullo strato non lavorato.
 
Un inconveniente associato alla fresatura è l'eccessiva sofficità del terreno dopo la lavorazione, evidenziata dall'aumento di volume. In seguito, con le piogge o l'irrigazione, il terreno si assesta. Questo fatto potrebbe ridurre la profondità di semina portando i semi quasi in superficie e compromettere la germinazione. Per questo motivo è consigliabile interporre fra la fresatura e la semina una leggera [[rullatura]] per contenere l'eccessiva sofficità.
 
==Posizione nelle lavorazioni==
Per le sue caratteristiche la fresatura si colloca negli schemi di lavorazione ordinari delle coltivazioni erbacee come lavoro principale in alternativa all'[[aratura]]. Meno frequente è il ricorso alla fresatura come lavorazione complementare soprattutto per i consumi energetici richiesti dall'abbinamento dell'aratura e della fresatura e perché la preparazione del letto di semina si può eseguire in modo efficace anche con l'[[erpicatura]]. Come lavoro di coltivazione si può eseguire una fresatura leggera in alternativa alla [[sarchiatura]] quando la larghezza della macchina è compatibile con le distanze fra le file.
 
La fresatura si propone come uno degli interventi più efficaci nelle tecniche di ''[[minimum tillage]]'' in quanto è in grado di preparare il letto di semina in un solo passaggio senza richiedere altre operazioni se non, eventualmente, una rullatura prima della semina. In particolare si rivela utile per preparare il letto di semina delle colture intercalari perché permette di snellire sensibilmente i tempi se eseguita come lavorazione superficiale.
 
In [[arboricoltura]] e in [[viticoltura]] è una delle lavorazioni più frequenti che hanno sostituito del tutto l'[[aratura]]. La lavorazione è superficiale, limitata ai primi 10-15 cm, con gli stessi scopi della [[sarchiatura]] (controllo delle piante infestanti e rottura della risalita capillare dell'acqua. La lavorazione dell'interfila si può effettuare con zappatrici rotative di adeguata larghezza. La lavorazione sui filari richiede invece l'impiego di zappatrici munite di tastatore e di dispositivo di scarto laterale. Queste macchine operano parallelamente alla direzione di avanzamento del trattore e rientrano lateralmente quando il dispositivo tastatore incontra un ostacolo. In questo modo sono in grado di lavorare una fascia lungo il filare evitando i fusti degli alberi e i pali di sostegno.
 
{{Lavorazioni del terreno}}