Differenze tra le versioni di "Fazi Editore"

441 byte aggiunti ,  6 anni fa
che risale ai primi anni Ottanta, di Fazi con la scuola romana che si riuniva attorno a Prato pagano e Braci, in particolare con Gino Scartaghiande, Gabriella Sica, Claudio Damiani e Arnaldo Colasanti, che, non a caso, sono i promotori o partecipano
m (smistamento lavoro sporco e fix vari)
(che risale ai primi anni Ottanta, di Fazi con la scuola romana che si riuniva attorno a Prato pagano e Braci, in particolare con Gino Scartaghiande, Gabriella Sica, Claudio Damiani e Arnaldo Colasanti, che, non a caso, sono i promotori o partecipano)
==Breve storia della casa editrice==
La casa editrice [http://www.fazieditore.it/%20 Fazi Editore] prende il nome dal promotore, animatore e maggior proprietario, [[Elido Fazi]], laureato in Economia, manager e già collaboratore dell'[[Economist]].<br>
L'attività nacque dalla ridosso della frequentazione, che risale ai primi anni Ottanta, di Fazi con la scuola romana che si riuniva attorno a Prato pagano e Braci, in particolare con Gino Scartaghiande, Gabriella Sica, Claudio Damiani e Arnaldo Colasanti, che, non a caso, sono i promotori o partecipano al primo titolo pubblicato da Fazi, 'incontro'l'Arte trapoetica ''di Orazio, che esce nel gennaio del 1995. La collaborazione della Fazi edsi allarga poi a un variegato gruppo di scrittori, critici ed intellettuali romani: [[Emanuele Trevi]], [[ArnaldoValentino Colasanti]]Zeichen, [[Franco Cordelli]], [[Sandro Veronesi]], [[Pietro Tripodo]], [[Gabriele Pedullà]], [[Filippo La Porta]], [[Raffaele Manica]], [[Valentino Zeichen]] e molti altri.
 
ITra i primi titoli, pubblicati furonooltre l’''[[Ars poetica|Arte poetica]]'' di [[Quinto Orazio Flacco|Orazio]] efigura ''[[La caduta di Iperione]]'' di [[John Keats]]. Nel corso del [[1995]] furono pubblicati 15 titoli ed accanto ai classici la Fazi iniziò ad occuparsi di quella che sarà per anni la sua caratteristica: la narrativa del Novecento in lingua inglese. Nei primi anni furono pubblicate infatti opere di [[John Fante]] (''[[Un anno terribile]]'' e ''[[A ovest di Roma]]'') che daranno notorietà alla Casa editrice.
 
A questo filone si aggiunse quello degli esordienti italiani: [[Rocco Fortunato]] con ''[[I reni di Mick Jagger]]'', che è stato il primo titolo della Fazi venduto all’estero e soprattutto ''[[100 colpi di spazzola prima di andare a dormire]]'' di [[Melissa Panarello|Melissa P.]], diciassettenne di [[Catania]]. Il libro costituì un "caso letterario" ed un enorme successo di
 
====Poesia====
Presenta non solo testi ma anche materiali multimediali di grandi autori: [[Seamus Heaney]], [[Valerio Magrelli]] [[Valentino Zeichen]]. Ha inoltre pubblicato libri di poesia di Claudio Damiani e Gabriella Sica.
 
===Le vele===
Utente anonimo