Differenze tra le versioni di "Henry Morton Stanley"

m
m (Bot: niente spazi dopo l'apostrofo)
[[File:Stanley and Livingstone in The Illustrated London News 1872.jpg|thumb|L'incontro fra Stanley e Livingstone in un giornale dell'epoca (''[[The Illustrated London News]] '', 1872)]]
Stanley chiese a James Gordon Bennett, Jr. (1841-1918), succeduto a suo padre nella direzione del giornale nel [[1867]], quanto avrebbe potuto spendere. La risposta fu "''Prendete 1000 [[sterline]], quando saranno finite, prendetene ancora 1000, e quando le avete spese, chiedetene altre 1000, e quando le esaurirete ce ne saranno altre 1000 e così via - MA TROVATE LIVINGSTONE!''".<br />Stanley arrivò a [[Zanzibar]] e organizzò la spedizione senza badare a spese, tanto da richiedere non meno di 2000 portantini. Egli localizzò Livingstone il 10 novembre [[1871]], a [[Ujiji]] vicino il [[lago Tanganica]], in quella che oggi è la [[Tanzania]]. Celebre è la frase che gli viene attribuita al momento dell'incontro, ''"Dr. Livingstone, I presume?"'' (''"Dottor Livingstone, suppongo"''), nel più classico [[understatement]] e formalismo britannico dell'epoca. Stanley si unì a lui nell'esplorazione della zona. Le ricerche stabilirono con certezza che non vi era nessun collegamento tra il lago Tanganica e il [[Nilo]]. Questa spedizione divenne famosa grazie al libro che Stanley scrisse per raccontarla. Il ''New York Herald'', insieme al ''[[Daily Telegraph]]'', finanziarono un'altra spedizione nel continente africano, in cui Stanley risolse uno degli ultimi misteri africani, percorrendo il corso del fiume [[Congo (fiume)|Congo]] fino alla foce.
 
== Collaborazione con l'Associazione internazionale africana ==
{{...}}
 
== La spedizione di soccorso a Equatoria ==