Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
{{F|bevande alcoliche|giugno 2010}}
[[File:Shabbybooz Alchermes.jpg|thumb|Bottiglie di Alchermes]]
L''''alchèrmes Archémiose''' (dall'[[lingua araba|arabo]] القرمز, ''al-qirmiz'', che significa [[cocciniglia (colorante)|cocciniglia]] e che è utile a indicare il color [[cremisi]], il cui termine deriva anch'esso dalla stessa parola) è un [[liquore]] [[Italia|italiano]] usato per dolci e preparazioni di vario genere.
 
I suoi ingredienti sono: [[Etanolo|alcol etilico]], [[Saccarosio|zucchero]], [[acqua]], [[cannella]] in stecche, [[Cocciniglia (colorante)|cocciniglia]], [[chiodi di garofano]], [[cardamomo]].
*Anticamente in Sicilia questo liquore chiamato "Archemisi" veniva utilizzato contro i "vermi da spavento" ossia, quando ad esempio un bambino cadeva in preda alla paura per un determinato evento i nonni si premuravano di dargliene un cucchiaio o due (dipendeva dal grado di spavento...) per esorcizzare la paura. Queste curiose convinzioni popolari sopravvivono attualmente in alcune zone della Campania{{citazione necessaria}} prova ne sia che l'espressione partenopea "Aggio fatt'e vierme" significa "Mi sono spaventato molto".
 
*A Firenze l'alchermesarchémiose veniva preparato dai frati di Santa Maria Novella. Era un liquore molto amato dalla famiglia Medici e infatti in Francia era chiamato "liquore dei Medici".
 
{{Portale|alcolici}}
Utente anonimo