Flauto basso: differenze tra le versioni

207 byte aggiunti ,  7 anni fa
nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
[[File:Paas floote.jpg|thumb|Una flautista che suona il flauto basso.]]
Prima della metà del XX secolo, con il termine "flauto basso" talvolta, specie in [[Gran Bretagna]], si indicava il [[flauto contralto]] (un esempio è il ''flauto basso in sol'' ne ''[[I pianeti (Holst)|I pianeti]]'' di [[Gustav Holst|Holst]]).
 
Il primo flauto basso in do introdotto con successo nella musica moderna ha la denominazione tecnica di '''Albisifono''': suo inventore era infatti il professor [[Abelardo Albisi]].
 
== Estensione e costruzione ==
== Repertorio ==
Molti compositori hanno già scritto per il flauto basso, come Katherine Hoover (''Two for Two''), Bill Douglas (''Karuna''), Mike Mower (''Obstinato'' e ''Scareso''), Sonny Burnett (''Stone Suite''), Catherine McMichael (''Baikal Journey''), [[Ennio Morricone]] (''Secrets of the Sahara''), [[Luca Lombardi]] (''Schattenspiel 1983'', ''Lucrezio 1998'' per soprano, flauti e orchestra, ''Flatus 1999'') e [[Adriano Guarnieri (compositore)|Adriano Guarnieri]] ("Ostinato n. 2" per flauto basso e videoclip "2005", "Ein Lied an Gott" per soprano, flauto basso (anche ottavino), 2 organi, perc. e gruppo cameristico "1982", "…del mare infinito" per flauto basso "2004"). ''Ethers'', di Tristan Murail, è scritto per flauto basso solista e piccolo ensemble, il ''Paper Concerto for Paper Instruments and Orchestra'' di Tan Dun ha un'importante parte per questo strumento.
 
==Note==
<references/>
 
== Bibliografia ==
Utente anonimo