Differenze tra le versioni di "Unione Esercizi Elettrici"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  5 anni fa
Fra le attività collaterali, come già in uso da parte di imprese concorrenti europee, UNES operò altresì reti di trasporto urbano a trazione elettrica, gestendo due importanti tranvie urbane:
* La [[tranvia di Perugia]] fu inaugurata nel [[1899]], contestualmente all'illuminazione elettrica cittadina, per collegare il [[centro storico di Perugia]] con la stazione ferroviaria di [[Stazione di Perugia Fontivegge|Fontivegge]]. Esercita inizialmente dalla Società Anonima Elettricità Umbra (SAEU), la tranvia passò alla UNES nel [[1929]]<ref>Marco Penchini, ''Nascita e sviluppo del servizio di elettricità a Perugia: la Società Anonima Elettricità Umbra (1899-1929)'', in ''Uomini, economie, culture. Saggi in memoria di Giampaolo Gallo'', a cura di Renato Covino, Alberto Grohmann, Luciano Tosi, Esi, Napoli, 1997, vol. II, pp. 217-241. Il</ref>. Nel [[1943]] l'impianto fu soppresso per far posto ad una [[filovia]]
* La [[tranvia di sulmonaSulmona]] si caratterizzò per un percorso breve, lungo meno di 3 km, e per un'altrettanto breve esistenza, rimanendo in funzione solo dal [[1909]] al [[1943]], anno in cui gli eventi bellici misero definitivamente fuori uso l'impianto. La UNES, che già gestiva l'impianto di illuminazione elettrico cittadino<ref>A. Di Iorio, ''Il tram di Sulmona'', op. cit.</ref>, subentrò alla Società Elettrotecnica Italiana (SEI), originario gestore, nel [[1910]]<ref>Ezio Mattiocco, ''C'era una volta un tram'', Università Sulmonese della Libera Età, Sulmona, 2013, p. 54. ISBN 978-88-87952-59-9</ref>.
 
== Storia ==