Differenze tra le versioni di "Jacques Goddet"

==Biografia==
Debutta professionalmente sulle pagine del giornale sportivo francese [[L'Auto]] nel 1931, e lo fu fino alla sua chiusura, nel 1944.
Nel giro di pochi anni diventa uno dei giornalisti sportivi più popolari in [[Francia]], e nel 1936 divenne il direttore del Tour.]],<ref>{{cita news|url=http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/07/02/tour-de-france-fatti-e-fughe-se-a-vincere-e-signor-nessuno-come-nel-56/644036/.|titolo=Tour de France, fatti e fughe|accesso=22 novembre 2014|data=17 gennaio 1998|pubblicazione=[[Il fatto quotidiano]]}}</ref>
 
Dall'inizio degli anni trenta fu anche direttore delle più prestigiose corse francesi, [[Parigi-TourTours]], [[Parigi-Bruxelles]] e [[Parigi-Roubaix]].
 
Organizzò queste corse fino agli anni '80, attraversando varie epoche; durante la sua gestione il Tour fu vinto da corridori come [[Gino Bartali]], [[Fausto Coppi]], [[Louison Bobet]], [[Jacques Anquetil]], [[Felice Gimondi]], [[Eddy Merckx]], fino ad arrivare a [[Bernard Hinault]] e [[Laurent Fignon]].
Utente anonimo