Differenze tra le versioni di "L'occasione fa il ladro"

nessun oggetto della modifica
Il 27 novembre [[1859]] avviene la prima nel [[Théâtre-Italien]] di Parigi con [[Marietta Alboni]].
 
<br> Se l'operina all'inizio ebbe una buona fama e fece il giro d'Italia e d'Europa, con la morte del compositore fu eclissata dalle ben più celebri opere buffe, e scomparve dal repertorio. Ebbe però un'importante ripresa nel 1892 a [[Pesaro]], nel centenario della nascita del compositore. La farsa ritornò sulle scene nella seconda metà del Novecento: nel [[1962]] fu rappresentata alla [[Piccola Scala]] di Milano (diretta da [[Nino Sanzogno]] con [[Alvinio Misciano]], [[Wladimiro Ganzarolli]] ed una giovanissima [[Fiorenza Cossotto]] nei panni di Ernestina). La prima rappresentazione al [[Rossini Opera Festival]] fu nel 1987, e segnò l'ultima regia rossiniana di [[Jean-Pierre Ponnelle]], che morì l'anno successivo (la regia fu in seguito ripresa più volte al ROF, e due volte alla Scala, nel 1988 e nel 2010). L'opera, pur non entrata nel consueto repertorio, conta tuttora un discreto numero di rappresentazioni in Italia. <br>
Nel [[1974]] avviene la prima ad [[Angers]].
La prima rappresentazione al [[Rossini Opera Festival]] fu nel 1987, e segnò l'ultima regia rossiniana di [[Jean-Pierre Ponnelle]], che morì l'anno successivo (la regia fu in seguito ripresa più volte al ROF, e due volte alla Scala, nel 1988 e nel 2010). L'opera, pur non entrata nel consueto repertorio, conta tuttora un discreto numero di rappresentazioni in Italia. <br>
[[Luciana Serra]] ha fatto del ruolo di Berenice uno dei suoi cavalli di battaglia; importanti interpreti del ruolo di Alberto furono [[Rockwell Blake]] e [[William Matteuzzi]]; nel piccolo ma divertentissimo ruolo di Martino si sono distinti [[Alessandro Corbelli]] e [[Roberto Coviello]].
 
Utente anonimo