Magnus I di Norvegia: differenze tra le versioni

Nessun cambiamento nella dimensione ,  7 anni fa
m
Bot: Specificità dei wikilink
(aggiunto template monarca)
m (Bot: Specificità dei wikilink)
Il suo rivale, Sweyn Estridsen, non si diede per vinto, e ci furono numerosi conflitti tra di loro. Alla fine fu raggiunto un accordo, e Sweyn divenne Conte di Danimarca. Magnus aveva inoltre dei problemi in Norvegia, dove suo zio, [[Harald Hardråde]], cercò di guadagnare il potere. Nel [[1046]], Magnus fu costretto a dividere il potere con Harald. Nel [[1047]] Sweyn Estridsen fu condotto fuori dalla Danimarca con l'assistenza del re [[Svezia|svedese]] [[Anund Jacob di Svezia|Anund Jacob]]. Tuttavia Sweyn non riuscì ad avere molto sostegno, e fu costretto a fuggire in [[Scania (provincia)|Scania]]. Magnus morì nel 1047 dopo una caduta da cavallo. Sul suo letto di morte, si dice che avesse proclamato Sweyn come suo erede in Danimarca, e Harald suo erede in Norvegia. Il suo corpo fu portato in Norvegia, e fu sepolto nella cattedrale di [[Trondheim]], dove anche suo padre era stato seppellito. Con la sua morte, la linea diretta di Sant'Olaf cessò di regnare - sarebbe ritornata sul trono solamente nel [[1280]] quando [[Eric II di Norvegia]], il quale attraverso sua madre discendeva dalla sorella legittima di Magnus, divenne re.
 
La figlia di Magnus sposò un nobile norvegese. Il loro unico discendente si sposò con il [[Conte di Orkney]]. Attraverso quel discendente, il discendente di Magnus [[Giacomo I d'Inghilterra]] divenne [[re di [[Scozia]] e il suo discendente [[Cristiano VII di Danimarca]] fu il primo re di Norvegia ad avere di nuovo nelle vene il sangue di Magnus.
 
== Altri progetti ==
495 349

contributi