Sillimanite: differenze tra le versioni

751 byte aggiunti ,  7 anni fa
Ho aggiunto informazioni utili a qualunque ingegnere o persona interessata al reale utilizzo di questo minerale.
(Ho aggiunto informazioni utili a qualunque ingegnere o persona interessata al reale utilizzo di questo minerale.)
Etichette: Modifica visuale Modifica da mobile Modifica da web per mobile
La '''sillimanite''' è un minerale appartenente al [[gruppo dell'andalusite]]; tra le sue varietà, ne esiste una fibrosa, indicabile anche coll'abbreviazione FI.<ref>{{Cita pubblicazione|url=http://www.minsocam.org/msa/ammin/toc/Abstracts/2010_Abstracts/Jan10_Abstracts/Whitney_p185_10.pdf|autore=Donna L. Whitney|coautori=Bernard W. Evans|anno=2010|titolo=Abbreviations for names of rock-forming minerals|rivista=American Mineralogist, |volume=95|pagine=185-187|accesso=20 febbraio 2014}}</ref>
 
== AbitoUtilizzo cristallinoin industria ==
Per il più alto contenuto di allumina (Al2O3) della caolinite pura (2SiO2Al2OH2O), quindi dell'argilla a contenuto massimo di allumina, la sillimanite (SiO2Al2O3) viene impiegata nella produzione di materiali refrattari ed in particolare per quella dei refrattari detti alluminosi, dalle percentuali di allumina oltre il 46% (percentuale della caolinite), con un massimo di 62% in peso, dove il refrattario prende il nome di refrattario sillimanitico. La sillimanite, non essendo un argilla, non è plastica per cui non è possibile utilizzarla direttamente per formare il mattone refrattario finale, per questo, la si macina in polvere e la si mescola all'argilla che funge da legante ed in questo modo si potrà produrre il mattone refrattario.{{...}}
{{...}}
 
== Origine e giacitura ==
5

contributi