Differenze tra le versioni di "Giuseppe Maria Giulietti"

nessun oggetto della modifica
m (Bot: Aggiungo template {{interprogetto}})
In seguito fu a capo di varie spedizioni in [[Africa]]. Durante l'ultima di esse, venne ucciso dalle popolazioni [[dancali|dancale]] insieme al tenente di vascello [[Ettore Biglieri]] e a dieci marinai dell'[[Ettore Fieramosca (pirofregata)|Ettore Fieramosca]]. Il massacro avvenne nei pressi della città di [[Beilul]], non sappiamo per quale ragione; probabilmente erano sorti dei dissapori tra l'esploratore, a quanto pare assai poco diplomatico, e lo sceicco [[Mohammed Akito]] e suo figlio Omar.
 
Il fatto suscitò molto scalpore nell'Italia dell'epoca. In onore dell'esploratore ucciso, un grande lago vulcanico, scoperto in [[Etiopia]] nel [[1928]] dalla spedizione guidata da [[Ludovico M. Nesbitt]], fu chiamato "lago Giulietti". Dopo la conquista dell'indipendenza dell'Etiopia, il lago, il cui nome originale in lingua afar è "[[Afrerà|EgoghiLago BadGiulietti]]". <ref>L.M. Nesbitt, ''La Dancalia Esplorata'', Boopen Editore, Pozzuoli (Napoli) 2011, p. 353.</ref>,. fu ribattezzatoLe "[[Afrerà]]".spoglie dell-esploratore Le sueitaliano spoglie furono rinvenute e riportate in Italia da un altro esploratore italiano, [[Raimondo Franchetti]], che ripercorse la depressione dancala nel 1929.
 
Nel [[1879]] l'armatore genovese [[Raffaele Rubattino]] sfruttò l'amicizia del Giulietti con l'allora ministro degli esteri [[Agostino Depretis]] per convincerlo che era nel miglior interesse dell'Italia appropriarsi della baia di [[Assab]].
30

contributi