Differenze tra le versioni di "San Bartolomeo (Breda di Piave)"

m
Bot: errori di battitura
m (Bot: errori di battitura)
L'attuale edificio è recente, in quanto la vecchia chiesa (originaria del [[XV secolo|Quattrocento]] e più volte rimaneggiata) fu rasa al suolo nel [[1918]] dai bombardamenti della [[prima guerra mondiale]]. La ricostruzione, su disegno degli ing. Pianca e Lavatelli per la chiesa e dell'ing. Trevisiol per il campanile, iniziò nel [[1924]]. Il 21 novembre [[1925]] fu benedetta da mons. [[Andrea Giacinto Longhin]], anche se alcuni lavori (pavimentazione, altari, opere d'arte) proseguirono nei decenni seguenti. La definitiva consacrazione avvenne nel [[1965]] ad opera di mons. [[Antonio Mistrorigo]].
 
La chiesa si richiama a quella distrutta, mantenendone le proporzioni e lo stile classico. Del vecchio edificio sopravvivono una croce astile cinquecentesca e una tela secentesca con i ''Santi Lorenzo, Antonio abate e Francesco di Paola''. Presso la porta di sinistra si trova il ''Martirio di San Bartolomeo'', tela di Valentino Canever su disegno di [[Antonio Beni]]; due scene del [[coro (architettura)|coro]] sono di Elena Scabia ([[1956]]), mentre l'opera più più recente, nel [[catino absidale]], è l'affresco con il ''Cristo risorto'' di Gabriele Cattarin ([[1999]]). L'organo è della ditta "L'Organaria" di [[Padova]] e fu inaugurato nel [[1960]]<ref>{{Cita|Simionato|pp. 303-306}}</ref>.
 
== Note ==
3 237 714

contributi