Differenze tra le versioni di "Kipper- und Wipperzeit"

link
m (Bot: aggiorno classe di stile, replaced: prettytable → wikitable)
(link)
Questa carenza di denaro non poteva essere compensata neanche dagli enormi quantitativi di metalli preziosi importati, a partire da circa il 1560, dal "Nuovo Mondo" da parte di Spagna e Portogallo, nonostante ci fossero occasionali eccedenze di offerta. Tuttavia ci fu – oltre al deterioramento delle monete a causa dello scarso [[titolo (numismatica)|titolo]] descritto in seguito – anche una generale caduta del prezzi dei metalli preziosi rispetto ai generi alimentari. Come causa in Germania può essere considerato un aumento generale della popolazione, con un contemporaneo spostamento di questa verso le città.
 
Questo processo, che era iniziato già in precedenza, si intensificò soprattutto dopo la [[guerra dei contadini]] del 1525 con lo spostamento verso le città di persone che provenivano dai territori feudali vicini, secondo il motto „[[Stadtluft macht frei]]“ (l'aria di città rende liberi), mentre si creava una stagnazione della produttività e della produzione agricola. Sul finire del XVI secolo si creò una serie di fattori di incremento dei prezzi, che ebbero il loro picco durante la [[guerra dei trent'anni]], nel ''Kipper- und Wipperzeit'', tra il 1621 ed il 1623. In questa situazione, i feudatari approfittarono anche di un carenza strutturale delldel ''[[Reichsmünzordnung]]'' (ordinanza monetaria imperiale]] (''Reichsmünzordnung'') del [[1559]], carenza che permise loro, in qualità di detentori locali del [[diritto di coniazione]], di emettere monete frazionarie locali con contenuto di argento inferiore rispetto alle monete imperiali.
 
Interessate da questo cambiamento furono le monete più piccole, come ad esempio i [[Pfennig]], i [[Kreuzer]], i [[Groschen]] e i mezzi [[Batzen]].
131 016

contributi