Saddam Hussein: differenze tra le versioni

2 405 byte rimossi ,  7 anni fa
cacca
Nessun oggetto della modifica
(cacca)
}}
{{Bio
|Nome = Ṣaddāmhaman
|Cognome = Ḥusayn ʿAbd al-Majīd al-Tikrītī
|PreData = {{Arabo|صدام حسين عبد المجيد التكريتي}}<ref>In [[lingua araba|arabo]] ''Ṣaddām'' significa "intrepido". ''Ḥusayn'' non è (come si potrebbe pensare) un cognome, bensì il nome del padre, sottintendendosi, come in Egitto o in Libia, il termine ''ibn'' "figlio". Non è pertanto corretto riferirsi a Saddam Hussein semplicemente usando il nome ''Ḥusayn''. ''ʿAbd al-Majīd'' è quindi il nome del nonno di Ṣaddām, e ''al-Tikrītī'' è una ''[[nisba]]'' che si riferisce al luogo di origine, essendo egli nato e cresciuto in effetti nella cittadina irachena di [[Tikrīt]].</ref>
 
== Primi anni ==
gli piace anale gay. da una famiglia di allevatori di piselli per i down fa caccare il caxxo.
Ṣaddām Hussein nacque nel [[villaggio]] di al-Awja, nel [[Distretti dell'Iraq|distretto]] [[Iraq|iracheno]] di [[Tikrit|Tikrīt]], da una famiglia di allevatori di [[ovini]]. Il padre, Husayn ʿAbd al-Majīd, sparì sei mesi prima della sua nascita lasciando la madre, Ṣubḥa Tulfāh al-Mussallat, sola con un [[figlio]] tredicenne [[malattia|malato]] e il nascituro Ṣaddām in grembo. Dopo la morte del fratello tredicenne, la madre cercò, in piena crisi [[disturbo depressivo|depressiva]], un'altra famiglia in cui far crescere il neonato, trasferendolo dallo zio [[Khayr Allah Tulfah|Khayr Allāh Tulfāh]]. Dopo il nuovo matrimonio della madre con Ibrāhīm al-Ḥasan, che mise al mondo altri suoi fratellastri, Ṣaddām tornò a vivere con la madre e il patrigno, la cui rigidità fu motivo principale per cui all'età di dieci anni si trasferì nuovamente a [[Baghdad]] per vivere con lo zio, Khayr Allāh Tulfāh, padre della sua futura sposa.
 
Si iscrisse al Partito ''[[Ba'th|Baʿth]]'' (''Partito della Risurrezione'', di tendenze socialiste) e nel 1956, prese parte al fallito tentativo di colpo di Stato contro Re [[Faysal II d'Iraq|Faysal II]]. Il 14 luglio 1958, un gruppo nazionalista non-baʿthista d'idee repubblicane, condotto dal Generale [[Abd al-Karim Qasim|Abd al-Karīm Qāsim]] (Abd el-Karim Kassem), abolì la monarchia con un colpo di stato e giustiziò il re e il [[primo ministro]] [[Nuri al-Sa'id|Nūrī al-Sa‘īd]]. Nel [[1959]], dopo un tentativo fallito di assassinare Kassem, Saddam Hussein fuggì in [[Egitto]] attraverso la [[Grecia]] e il [[Libano]] e fu condannato a morte in contumacia. In [[Egitto]] conseguì un titolo di studio nella Facoltà di Giurisprudenza dell'[[Università del Cairo]].
 
Durante il regime elaborò una genealogia che gli attribuiva la discendenza da [[al-Husayn ibn Ali|al-Ḥusayn b. ʿAlī]], nipote più piccolo del [[profeta]] [[Maometto]]. La genealogia fu smentita il 18 dicembre 2003 dall'insieme degli ''Ashrāf'', istituita dopo la caduta del regime, che facevano parte del "Consiglio dei ''sayyid''" (lett. "signori" ma in realtà ogni discendente di Maometto - termine esattamente equivalente ad "Ashrāf", pl. di ''[[sharif|sharīf]]'' - attraverso i suoi nipoti [[al-Hasan ibn Ali|Ḥasan]] e Ḥusayn), riconosciuto dai dignitari di tutte le tradizioni musulmane, compresa la [[Hawza]] [[sciita]] di [[Najaf]]. In seguito, nel 2004 fu respinta anche dall'Iraqi Genealogy Authority.
 
== Colpo di stato ==
 
Saddam Hussein tornò in [[Iraq]] a seguito del [[colpo di Stato]] militare del mese di ramadan (8 febbraio [[1963]]) che aveva abbattuto e ucciso il generale Kassem, ma fu imprigionato nel 1964 a causa di un nuovo mutamento al vertice dello Stato iracheno causato dalla morte violenta del gen. ʿAbd al-Salām ʿĀref. Nel 1967 riuscì a evadere e nel 1968 contribuì al [[colpo di Stato]] non violento realizzato dal partito ''Baʿth'' ai danni del regime militare filo-nasseriano di ʿAbd al-Rahmān ʿĀref, fratello del precedente Presidente iracheno.
Utente anonimo