Differenze tra le versioni di "Marito"

91 byte rimossi ,  6 anni fa
corr. formattaz.; tolte cat. superiori (ridondanti)
(corr. formattaz.; tolte cat. superiori (ridondanti))
Nelle culture di [[monogamia]], un uomo dovrebbe non avere più di una moglie contemporaneamente, così come una donna dovrebbe non avere più di un marito nello stesso tempo. Questo è imposto da codici giuridici che vietano la poligamia. Nella [[poligamia]], invece, un uomo può avere più di una moglie contemporaneamente.
 
Tradizionalmente il marito viene considerato il capo del [[nucleo familiare]], cioè colui che dovrebbe rappresentare il cosiddetto ''[[breadwinner]]'' nella terminologia ingleseanglosassone. In realtà l'utilizzo di questo termine, o della parola "capofamiglia" non ha rilevanza letterale, a meno che non si parli di una forma di [[paternalismo]], tuttavia ancora in uso in alcune famiglie.
 
Il termine marito viene applicato ad un uomo unito in matrimonio fino alla fine dello stesso matrimonio, che può coincidere con il raggiungimento di un [[divorzio]] legalmente riconosciuto o con la morte della [[moglie]]. In questo secondo caso il marito viene indicato automaticamente come [[vedovo]], mentre nel primo caso di parla di "ex- marito" in relazione alla "ex- moglie".
 
==Voci correlate==
 
{{Portale|Antropologia}}
 
[[Categoria:Antropologia della famiglia]]
[[Categoria:Antropologia sociale]]
[[Categoria:Cerimonie]]
[[Categoria:Matrimonio]]
240 872

contributi