Apri il menu principale

Modifiche

 
In Sicilia gli arabi portarono la produzione e manifattura della seta e [[Palermo]] durante il periodo normanno divenne il principale centro italiano per la produzione di tessuti preziosi in seta e oro, tra gli altri, il famoso mantello dell'incoronazione di Ruggero conservato a Vienna.
 
 
Con il crollo dell'impero romano la tessitura ritorna a una gestione locale, solo verso la metà del [[XII secolo]] riprende con una produzione organizzata grazie alla confraternita degli [[Umiliati]], dedita alla lavorazione della lana, che partendo dal Milanese costruì coi suoi conventi una prosperosa industria che si diffuse in tutto il [[nord Italia]].
Utente anonimo