Differenze tra le versioni di "Kōsuke Kitajima"

m
m (Bot: Aggiungo il tag <references /> mancante; modifiche estetiche)
All'età di 18 anni debutta in ambito internazionale ai [[Campionati mondiali di nuoto 2001|campionati mondiali]] di [[Fukuoka]] del [[2001]], in cui vince la medaglia di bronzo nei [[rana (nuoto)|200m rana]] con 2'11"21, dietro allo [[Stati Uniti|statunitense]] [[Brendan Hansen]] (2'10"69) e all' [[austria]]co Maxim Podoprigora (2'11"09).<ref>http://www.swimrankings.net/index.php?page=meetDetail&meetId=516876&gender=1&styleId=14</ref> Nel [[2002]] batte il suo primo record del mondo sui 200m portando a 2'09"97 il precedente primato di [[Mike Barrowman]] di 2'10"16 risalente a oltre 10 anni prima. Nel [[2003]] a [[Barcellona]], si porta a casa la doppietta di ori e di record sui 100m e 200m rana, vinti rispettivamente in 59"78 e 2'09"42, a questi aggiunge anche il bronzo nella staffetta 4x100m mista, dietro a Usa e Russia.<ref>http://www.omegatiming.com/Competition?id=0001030500FFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFF&sport=AQ&year=2003</ref>
 
Nel [[2004]] ai [[Giochi della XXVIII Olimpiade]] di [[Atene]] ripete il bis di ori nelle sue specialità, sui 100m riesce a battere il primatista mondiale [[Brendan Hansen]], che gli aveva rubato il record durante l'anno portandolo a 59"30, in finale Kitajima chiude in 1'00"08, precedendo lo statunitense di 17 centesimi, che pure nelle semifinali aveva fatto meglio con 1'00"01, tempo che però non riuscirà a ripetere. Sui 200m vincerà in 2'09"44, anche stavolta non migliorerà il record che Hansen aveva stabilito a [[luglio]] (2'09"04), ma batterà direttamente l'avversario che dovrà accontentarsi di un terzo posto.<ref>http://www.omegatiming.com/Competition?id=0001040600FFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFF&sport=AQ&year=2004</ref>
 
Nel [[2008]] a [[Tokyo]], poco prima dei [[Giochi olimpici]], si riprende il record sui 200m rana con 2'07"51; a [[Pechino]] si riconferma campione sui 100m, andando per la prima volta nella storia sotto il muro dei 59 secondi con 58"91; tre giorni dopo sui 200m chiude nuovamente primo in 2'07"64, battendo il record olimpico. Nessun nuotatore era mai riuscito a vincere due titoli consecutivi in nessuna delle due discipline. Come quattro anni prima contribuisce in maniera prodigiosa alla staffetta mista, con un lanciato da 58"07 raggiunge con la squadra giapponese il terzo posto, ottenendo il bronzo e il record asiatico di 3'31"18.<ref>http://www.swimrankings.net/index.php?page=meetDetail&meetId=524069&clubId=234</ref>
492 506

contributi