Cianuro di potassio: differenze tra le versioni

m
 
==Antidoti==
Gli antidoti contro il cianuro si basano sulla trasformazione, nel corpo della vittima, di parte dell'[[emoglobina]] in [[metaemoglobina]], la quale ha la proprietà di "catturare" gli ioni cianuro prima che essi a loro volta inattivino l'enzima citocromo-ossidasi. Poiché il cianuro "catturato" dalla metaemoglobina dovrà essere eliminato viene somministrato quindi [[tiosolfato di sodio]] nel corpo; l'enzima [[rodanasi]] (presente nel nostro organismo) ha così sufficiente [[zolfo]] per trasformare gli ioni cianuro in ioni [[Tiocianato|tiocianurotiocianato]], molto meno pericolosi, che vengono eliminati successivamente dal corpo.
Per produrre metaemoglobina, negli avvelenamenti da cianuro, vengono somministrati [[nitrito di amile]], [[nitrito di sodio]] e altri vasodilatatori (nitriti alchilici ed organici) in dosi controllate (sono anch'essi tossici) e quindi viene somministrato il [[tiosolfato di sodio]].
Attualmente si stanno cercando altri antidoti, meno tossici (e più maneggevoli) dei nitriti, tra i quali spicca l'[[idrossicobalamina]] (vitamina B<sub>12</sub>) che sarebbe capace di catturare lei stessa il cianuro, a dosi da 20 a 50&nbsp;mg per volta.