Differenze tra le versioni di "Partito dei Comunisti Italiani"

Snellisco incipit
(Snellisco incipit)
È stato fondato l'11 ottobre [[1998]], in seguito ad una divisione interna a [[Rifondazione Comunista]] e in concomitanza con la crisi del [[Governo Prodi I]].
 
Come da Statuto, esso si propone di «trasformare l'Italia in una società socialista fondata sulla democrazia politica», «affermare gli ideali della pace e del [[socialismo]] in Europa e nel mondo» e adoperarsi «per l’indipendenza, l’unità e la sovranità del paese».<ref name=statuto/>. Il riferimento è alla cultura [[Marxismo|marxista]] e ai suoi sviluppi. Persegue il «superamento del [[capitalismo]] e la trasformazione socialista della società».<ref name=statuto/>
 
Il riferimento è alla cultura [[Marxismo|marxista]] e ai suoi sviluppi. Persegue il «superamento del [[capitalismo]] e la trasformazione socialista della società».<ref name=statuto/>
 
Il simbolo è la [[bandiera rossa]] con [[falce e martello]] con l'aggiunta della [[bandiera italiana]], riprendente quindi lo storico simbolo del PCI, mentre gli inni sono ''[[Bandiera rossa (canzone)|Bandiera rossa]]'' e ''[[L'Internazionale]]''.<ref name=statuto/>
 
La [[Federazione Giovanile Comunisti Italiani]] (FGCI) è l'organizzazione che raccoglie al suo interno ragazzi di età compresa fra i 14 e i 30 anni.
[[Cesare Procaccini]] e [[Antonino Cuffaro]] ricoprono rispettivamente il ruolo di Segretario nazionale e Presidente.
 
Il suo settimanale culturale è stato ''[[la Rinascita della sinistra]]'' (che già nel nome e nel logo si richiamava al settimanale del [[Partito Comunista Italiano|Pci]] ''[[Rinascita (rivista)|Rinascita]]'', fondato da [[Palmiro Togliatti]]). Dal 20 ottobre [[2008]] al 27 aprile [[2010]] il partito ha anche curato una web tv, la ''Pdcitv.it - televisione comunista''<ref>[http://www.comunisti-italiani.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=4911 LUNEDI’ 20 DILIBERTO PRESENTA ‘PDCITV.IT’]</ref>. Il PdCI edita la rivista [[MarxVentuno]].
 
Dopo le [[Elezioni amministrative italiane del 2009]] e del [[Elezioni amministrative italiane del 2010|2010]] la sua presenza istituzionale si è ridotta. Alla fine del 2014 il Comitato Centrale del Partito decideha deciso di dare vita al Partito Comunista d’Italia, quale evoluzione dell’esperienza del PdCI<ref>[http://www.repubblica.it/politica/2014/12/11/news/ritorna_il_partito_comunista_d_italia_il_pdci_si_riprende_la_denominazione_del_1921-102645066/ Articolo della Repubblica dell'11 dicembre 2014 ]</ref>.
Dal 20 ottobre [[2008]] al 27 aprile [[2010]] il partito ha anche curato una web tv, la ''Pdcitv.it - televisione comunista''<ref>[http://www.comunisti-italiani.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=4911 LUNEDI’ 20 DILIBERTO PRESENTA ‘PDCITV.IT’]</ref>. Il PdCI edita la rivista [[MarxVentuno]].
 
La [[Federazione Giovanile Comunisti Italiani]] (FGCI) è l'organizzazione che raccoglie al suo interno ragazzi di età compresa fra i 14 e i 30 anni.
 
Dopo le [[Elezioni amministrative italiane del 2009]] e del [[Elezioni amministrative italiane del 2010|2010]] la sua presenza istituzionale si è ridotta.
Alla fine del 2014 il Comitato Centrale del Partito decide di dare vita al Partito Comunista d’Italia, quale evoluzione dell’esperienza del PdCI<ref>[http://www.repubblica.it/politica/2014/12/11/news/ritorna_il_partito_comunista_d_italia_il_pdci_si_riprende_la_denominazione_del_1921-102645066/ Articolo della Repubblica dell'11 dicembre 2014 ]</ref>.
== Storia ==
=== Le origini: "cossuttiani" e "bertinottiani" ===
12 262

contributi