Differenze tra le versioni di "Mulino"

37 byte aggiunti ,  4 anni fa
nessun oggetto della modifica
{{Nota disambigua}}
 
Un '''mulino''' (o '''molino''', dal [[lingua latina|latino]] ''molinum'' derivante da ''[[mola]]''<ref>[http://www.etimo.it/?term=mulino Etimologia : mulino, molino<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>), è uno strumento che produce un [[lavoro]] meccanico derivato dallo sfruttamento di una [[forza]] (prodotta dall'[[energia elettrica]], dal [[energia eolica|vento]], dall'[[energia idroelettrica|acqua]] o dalla spinta animale/umana). ITale mulinilavoro sonomeccanico adibitiè allautilizzato per la macinazione di [[cereali]] (per esempio per la produzione di [[farina]]) o altre [[materia prima|materie prime]].
 
Con il termine "mulino" normalmente si intende non solo la [[macina]], bensì l'intero impianto di [[macinazione]], che è composto da più macchine che possiamo riassumere in tre categorie:
* macchinari destinati alla pulizia del cereale
* macchinari adibiti alla [[macinazione]] propriamente detta
* macchinari adibiti al [[burattamento]] o [[setacciatura]] del macinato per separare le farine dalla crusca.
 
== Cenni storici ==
 
Prima del utilizzo dell'energia elettrica il mulino era organizzato in modo funzionale per lo sfruttamento di energia da una particolare forza naturale come l'[[acqua]] o il [[vento]] per far funzionare non solo la macina ma in alcuni casi una [[pompa]] o un altro meccanismo ,; classici i mulini a vento in Olanda che solitamente sono adibiti a pompare acqua.
 
Un mulino può essere azionato da diverse forze: