Differenze tra le versioni di "Zoroastriani in Iran"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  6 anni fa
m (Bot: Markup immagini (v. richiesta))
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
Durante la [[dinastia Qajar]] vi fu una forte persecuzione degli zoroastriani e molti di loro, grazie ai contatti con il filantropo parsi [[Maneckji Limji Hataria]], emigrarono nell'[[India britannica]]. Gli zoroastriani giunti in India nel XIX e nel XX secolo sono conosciuti come [[Irani (India)|Irani]]. Una tregua delle persecuzioni si ebbe durante la [[dinastia Pahlavi]], che vedeva gli zoroastriani come un simbolo del nazionalismo iraniano<ref>Janet Kestenberg Amighi, ''Zoroastrians of Iran, Conversion, Assimilation, or Persistence'', p. 143</ref>. Dopo l'instaurazione della repubblica islamica, a seguito della [[rivoluzione iraniana|rivoluzione del 1979]] ripresero nuovamente le migrazioni di molti membri della comunità, questa volta verso Stati Uniti, Canada, Regno Unito e Australia, aiutati dal programma dell'[[Hebrew Immigrant Aid Society]].
Attualmente in Iran vi sono circa 2060.000 zoroastriani<ref> Richard Foltz, ''Zoroastrians in Iran: What Future in the Homeland?'', in "Middle East Journal" 65/1, 2011, pp. 73-84.</ref>.
 
 
72

contributi