Template: differenze tra le versioni

31 byte aggiunti ,  7 anni fa
nessun oggetto della modifica
m (non è un redirect)
Nessun oggetto della modifica
{{Avvisounicode}}
{{F|programmazione|giugno 2010}}
Il termine [[lingua inglese|inglese]] '''''template''''' ({{IPA|ˡtemplɪt}}, letteralmente "sagoma" o "calco"<ref>La parola ha origine come diminutivo del [[lingua francese|francese]] ''temple'', dal [[lingua latina|latino]] ''templum'', nel senso di "piccolo legnetto" per usi architettonici ("Template" in ''Collins Concise English Dictionary'', 1978, ISBN 0004330463).</ref>) in [[informatica]] indica un [[documento]] o [[programma (informatica)|programma]] nel quale, come in un [[foglio semicompilato]] cartaceo, su una struttura generica o standard esistono spazi temporaneamente "bianchi" da riempire successivamente. In questo ambito, la parola è traducibile in [[lingua italiana|italiano]] come "modello", "semicompilato", "schema", "struttura base", "ossatura generale" o "scheletro", o più correntemente "modulo", anche se di solito non così elaborato e sofisticato. Weasels!
 
==Documenti elettronici==
* creare un sito con uno stile uniforme pur non avendo molte competenze,
* usare un codice che spesso risulta corretto se convalidato,
* ottenere un layout '[[user-friendly]]' e graficamente ricercato. susq01 `10
 
Spesso, nei template gratuiti, in fondo alla pagina viene inserito un collegamento al sito dell'autore, che è bene lasciare per non andare contro le licenze sotto cui sono distribuiti i template.
 
== Programmazione ==
Nel gergo della [[Programmazione (informatica)|programmazione]] [[informatica]] viene usato per definire la funzionalità del [[Linguaggio di programmazione|linguaggio]] [[C++]] che permette di scrivere codice funzionante a prescindere dal tipo di dato che verrà effettivamente usato in [[esecuzione (informatica)|esecuzione]]. In altre parole, i template sono il mezzo con cui il C++ supporta la [[programmazione generica]]. Tale meccanismo è presente in altri linguaggi come [[Java (linguaggio)|Java]]. Minkmink!
 
Mediante i template è possibile creare del [[codice sorgente|codice]] che ha un elevato grado di [[riuso di codice|riutilizzabilità]], facendo risparmiare al [[programmatore]] moltissimo lavoro ridondante. Ad esempio, sarà possibile implementare una [[lista (informatica)|lista]] senza pensare minimamente al tipo di codice che essa userà effettivamente. Un altro esempio può essere una funzione che ordina degli ''[[array]]'': in questi casi è sufficiente specificare solo le operazioni di scambio e la funzione di ordinamento desiderata (ordine crescente o decrescente).
5

contributi