Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
 
==Storia==
Fu inizialmente costruito nel [[1960]] da Jean Bernigaud come sede di una scuola di pilotaggio, da cui sarebbero usciti tra gli altri [[François Cevert]] e [[Jacques Laffite]], ma negli anni ottanta la pista era ormai in abbandono fino a quando il consiglio dipartimentale della [[Nièvre]] non acquistò la pista per portarla a livelli internazionali ed ospitare la principale gara nazionale. Molte delle curve del tracciato attuale hanno il nome di altri circuiti, come la veloce curva [[Circuito di Estoril|Estoril]] o il tornantino [[Circuito di Adelaide|Adelaide]]; le curve denominate in questo modo riproducono solitamente l'andamento di curve presenti in tali circuiti. Dotato di un asfalto molto liscio e regolare, il circuito non è però amato in quanto non fornisce opportunità di sorpasso e anche perché è situato in una regione di campagna difficile da raggiungere e senza attrattive ulteriori. L'interesse delle gare può cambiare rapidamente in caso di pioggia, come accadde nel [[Campionato mondiale di Formula 1 1999|1999]] quando la vittoria toccò inaspettatamente ad [[Heinz-Harald Frentzen]] con la [[Jordan Grand Prix|Jordan]]. Dopo i lavori di espansione portati a termine negli [[Anni 1980|anni ottanta]] sono stati pochi i ritocchi subiti dal tracciato nel corso degli anni; il primo avvenne già nel [[Campionato mondiale di Formula 1 1992|1992]], quando venne rimossa la chicane che seguiva di pochi metri la curva Adelaide, ritenuta piuttosto inutile perché seguiva un punto già molto lento. Nel [[Campionato mondiale di Formula 1 2003|2003]] è stata modificata la parte finale della pista per fornire qualche occasione in più di sorpasso, in particolare la curva ''Chateau d'Eau'' è stata stretta e viene quindi percorsa a velocità più bassa, mentre il complesso del ''Lycèe pin'' è stato del tutto sostituito; l'allungo dopo la ''Chateau d'Eau'' è più lungo e curva verso sinistra. Arrivati all'altezza dei box, si incontra una curva a destra piuttosto stretta, in cui è possibile a volte tentare il sorpasso, e poi una chicane destra-sinistra che riporta sul rettilineo di partenza. Allo stesso tempo, è stata modificata l'uscita dei box, che prima avveniva proprio nel punto dove le vetture andavano a prendere la corda nella percorrenza della velocissima ''Grande Courbe''; nel disegno attuale, è stata spostata all'esterno del curvone ''Estoril'', in modo che le vetture rientrino in pista a velocità maggiore e su una traiettoria diversa dalle vetture che arrivano dal tratto della partenza. Il 12 maggio [[2008]], [[Bernie Ecclestone]] ha annunciato che dal campionato [[Campionato mondiale di Formula 1 2009|2009]] il [[Gran Premio di Francia]] non si correrà più a [[Magny-Cours]]; pertanto, in assenza di altri candidati credibili, la gara non è compresa nel calendario della stagione [[Campionato mondiale di Formula 1 2009|2009]]. A settembre [[2012]] il tracciato ha ospitato nuovamente la [[Formula 1]] grazie all'organizzazione della sessione di test per i giovani piloti.<ref>{{cita news|url=http://www.f1web.it/?p=13136|titolo=Test dei giovani, seconda tappa: Bianchi leader, tra Ferrari e Force India|accesso=16 settembre 2012|pubblicazione=F1WEB.it}}</ref> Nel maggio [[2014]] il circuito francese annuncia la sua volontà di rientrare nel calendario iridato per ospitare il [[Gran Premio di Francia]] a partire dalla stagione [[Campionato mondiale di Formula 1 2015|2015]];<ref>{{cita web|titolo=Magny-Cours rivuole il Gp nel 2015|url=http://www.omnicorse.it/magazine/38034/f1-magny-cours-rivuole-un-gp-nel-2015|data=20 maggio 2014|editore=omnicorse.it|accesso=20 maggio 2014}}</ref> [[Bernie Ecclestone|Ecclestone]] ha invece negato che la [[Formula 1]] possa tornare in [[Francia]] nel prossimo futuro.<ref>{{cita web|url=http://www.f1passion.it/2014/05/f1-da-ecclestone-magny-cours-confermata-baku-per-il-2015/|titolo=F1 Da Ecclestone no a Magny Cours, confermata Baku per il 2015|data=26 maggio 2014|accesso=3 giugno 2014|editore=f1passion.it|autore=}}</ref> Nonostante l'assenza della [[Formula 1]], la pista continua a rinnovare regolarmente la licenza di grado 1 della [[Federazione Internazionale dell'Automobile|FIA]].<ref>{{cita web |url=http://www.f1web.it/?p=12748|titolo=FIA, la lista 2012 delle piste omologate per la Formula 1: c’è anche Imola|editore=F1WEB.it|accesso=23 giugno 2012 }}</ref>
[[File:Circuit de Nevers Magny-Cours (1991).svg|thumb|left|La configurazione originale di 4.271 metri utilizzata nel [[Campionato mondiale di Formula 1 1991|1991]]]]
 
Fu inizialmente costruito nel [[1960]] da Jean Bernigaud come sede di una scuola di pilotaggio, da cui sarebbero usciti tra gli altri [[François Cevert]] e [[Jacques Laffite]], ma negli anni ottanta la pista era ormai in abbandono fino a quando il consiglio dipartimentale della [[Nièvre]] non acquistò la pista per portarla a livelli internazionali ed ospitare la principale gara nazionale. Molte delle curve del tracciato attuale hanno il nome di altri circuiti, come la veloce curva [[Circuito di Estoril|Estoril]] o il tornantino [[Circuito di Adelaide|Adelaide]]; le curve denominate in questo modo riproducono solitamente l'andamento di curve presenti in tali circuiti. Dotato di un asfalto molto liscio e regolare, il circuito non è però amato in quanto non fornisce opportunità di sorpasso e anche perché è situato in una regione di campagna difficile da raggiungere e senza attrattive ulteriori. L'interesse delle gare può cambiare rapidamente in caso di pioggia, come accadde nel [[Campionato mondiale di Formula 1 1999|1999]] quando la vittoria toccò inaspettatamente ad [[Heinz-Harald Frentzen]] con la [[Jordan Grand Prix|Jordan]].
[[File:Circuit de Nevers Magny-Cours (1992-2002).svg|thumb|right|La configurazione di 4.250 metri utilizzata dal [[Campionato mondiale di Formula 1 1992|1992]] al [[Campionato mondiale di Formula 1 2002|2002]]]]
 
Dopo i lavori di espansione portati a termine negli [[Anni 1980|anni ottanta]] sono stati pochi i ritocchi subiti dal tracciato nel corso degli anni; il primo avvenne già nel [[Campionato mondiale di Formula 1 1992|1992]], quando venne rimossa la chicane che seguiva di pochi metri la curva Adelaide, ritenuta piuttosto inutile perché seguiva un punto già molto lento. Nel [[Campionato mondiale di Formula 1 2003|2003]] è stata modificata la parte finale della pista per fornire qualche occasione in più di sorpasso, in particolare la curva ''Chateau d'Eau'' è stata stretta e viene quindi percorsa a velocità più bassa, mentre il complesso del ''Lycèe pin'' è stato del tutto sostituito; l'allungo dopo la ''Chateau d'Eau'' è più lungo e curva verso sinistra. Arrivati all'altezza dei box, si incontra una curva a destra piuttosto stretta, in cui è possibile a volte tentare il sorpasso, e poi una chicane destra-sinistra che riporta sul rettilineo di partenza. Allo stesso tempo, è stata modificata l'uscita dei box, che prima avveniva proprio nel punto dove le vetture andavano a prendere la corda nella percorrenza della velocissima ''Grande Courbe''; nel disegno attuale, è stata spostata all'esterno del curvone ''Estoril'', in modo che le vetture rientrino in pista a velocità maggiore e su una traiettoria diversa dalle vetture che arrivano dal tratto della partenza. Il 12 maggio [[2008]], [[Bernie Ecclestone]] ha annunciato che dal campionato [[Campionato mondiale di Formula 1 2009|2009]] il [[Gran Premio di Francia]] non si correrà più a [[Magny-Cours]]; pertanto, in assenza di altri candidati credibili, la gara non è compresa nel calendario della stagione [[Campionato mondiale di Formula 1 2009|2009]]. A settembre [[2012]] il tracciato ha ospitato nuovamente la [[Formula 1]] grazie all'organizzazione della sessione di test per i giovani piloti.<ref>{{cita news|url=http://www.f1web.it/?p=13136|titolo=Test dei giovani, seconda tappa: Bianchi leader, tra Ferrari e Force India|accesso=16 settembre 2012|pubblicazione=F1WEB.it}}</ref> Nel maggio [[2014]] il circuito francese annuncia la sua volontà di rientrare nel calendario iridato per ospitare il [[Gran Premio di Francia]] a partire dalla stagione [[Campionato mondiale di Formula 1 2015|2015]];<ref>{{cita web|titolo=Magny-Cours rivuole il Gp nel 2015|url=http://www.omnicorse.it/magazine/38034/f1-magny-cours-rivuole-un-gp-nel-2015|data=20 maggio 2014|editore=omnicorse.it|accesso=20 maggio 2014}}</ref> [[Bernie Ecclestone|Ecclestone]] ha invece negato che la [[Formula 1]] possa tornare in [[Francia]] nel prossimo futuro.<ref>{{cita web|url=http://www.f1passion.it/2014/05/f1-da-ecclestone-magny-cours-confermata-baku-per-il-2015/|titolo=F1 Da Ecclestone no a Magny Cours, confermata Baku per il 2015|data=26 maggio 2014|accesso=3 giugno 2014|editore=f1passion.it|autore=}}</ref> Nonostante l'assenza della [[Formula 1]], la pista continua a rinnovare regolarmente la licenza di grado 1 della [[Federazione Internazionale dell'Automobile|FIA]].<ref>{{cita web |url=http://www.f1web.it/?p=12748|titolo=FIA, la lista 2012 delle piste omologate per la Formula 1: c’è anche Imola|editore=F1WEB.it|accesso=23 giugno 2012 }}</ref>
 
==Altri usi==
Attualmente il circuito è usato per svariate competizioni automobilistiche, ma non dalla [[Formula 1]]. Il suo patron, [[Bernie Ecclestone]], ha aspramente criticato negli ultimi anni non solo il circuito ma anche la zona circostante, poiché quest'ultima non ha raggiunto i livelli di sviluppo prospettati causando notevoli disagi per le scuderie partecipanti al campionato, facendo guadagnare al circuito il nomignolo di ''cattedrale nel deserto''. Il circuito comunque non è in disuso; negli ultimi anni ha infatti ospitato altre serie come il [[Deutsche Tourenwagen Masters|DTM]], la [[Campionato mondiale Superbike|Superbike]] e la [[Bol d'Or]] di [[Motociclismo]].
 
==Mappe del circuito==
<gallery>
[[File:Circuit de Nevers Magny-Cours (1991).svg|thumb|left|La configurazione originale di 4.271 metri utilizzata nel [[Campionato mondiale di Formula 1 1991|1991]]]]
[[File:Circuit de Nevers Magny-Cours (1992-2002).svg|thumb|right|La configurazione di 4.250 metri utilizzata dal [[Campionato mondiale di Formula 1 1992|1992]] al [[Campionato mondiale di Formula 1 2002|2002]]]]
</gallery>
 
==Note==
Utente anonimo