Apri il menu principale

Modifiche

m
Bot: Aggiungo template {{interprogetto}} (FAQ)
|alpinistaprimasalita =
}}
Il '''monte Eta''' ({{lang-grc|Οἴτη}}, anticamente anche Καταβόθρα) è una montagna sita nella parte meridionale della [[Tessaglia]], che si dirama a partire dalla catena del [[Pindo]] in direzione sudorientale.
 
== Geografia ==
L'Eta si sviluppa verso sud-est e costituisce la barriera settentrionale della Grecia centrale: l'unico accesso alla Grecia centrale dal nord è quello stretto passo che si apre tra il Monte Eta e il mare, detto passo delle [[Termopili]].
 
Il monte Eta è oggi noto come Katavóthra ed è alto 2153 metri.<ref>{{cita pubblicazione|titolo=The Geographical Journal|volume=VII|p=94}}</ref> La cima sopra le Termopili è invece chiamata monte Callidromo sia da [[Strabone]] sia da [[Tito Livio]];<ref>{{cita|Strabone|IX, 428}}.</ref><ref>{{cita|Tito Livio|XXXVI, 15}}.</ref> quest'ultimo evidenziò come ''Callidromo'' fosse il nome dato alla cima più elevata del Monte Eta e Strabone concorda con lui nel descrivere come cima più elevata del gruppo quella che domina le Termopili. Quest'ultima affermazione risulta però essere scorretta in quanto il monte Patriótiko, che si innalza più ad ovest, è più elevato. Strabone afferma correttamente che la lunghezza del gruppo era pari a 200 [[stadio (unità di misura)|stadi]], ossia a circa 35,4 &nbsp;km.
 
== Mitologia ==
Il monte è eponimo pure del distretto meridionale della Tessaglia, che è detto Oetaea ({{lang-grc|Οἰταῖα}})<ref>{{cita|Strabone|IX, 430-434}}.</ref> ed era abitato dagli Oetaei ({{lang-grc|Οἰταῖοι}}).<ref>{{cita|Erodoto|VII, 217}}.</ref><ref>{{cita|Tucidide|III, 92}}.</ref><ref>{{cita|Strabone|IX, 416}}</ref>
 
Vi era pure una città che prendeva il nome da questo monte, Oeta, che si dice sia stata fondata da [[Anfisso]], figlio di Apollo e Driope, e che [[Stefano di Bisanzio]] descrive come una città del Male. [[William Martin Leake]] affermò che tale città era sita alla base del monte Patriótiko, ed ipotizzò fosse quella che da [[Callimaco]] era stata menzionata come città sacra.<ref>{{cita libro|autore=William Martin Leake|titolo=Northern Greece|volume=II|p=4 e segg}}</ref>
 
== La battaglia delle Termopili ==
* {{cita libro|titolo=The great Persian War and its preliminaries|autore=George Beardoe Grundy|città=Londra|lingua=inglese|anno=1901|p=300 segg}}
* {{cita libro|cognome=Kromayer|nome=Johannes|cognome2=Veith|nome2=Georg|lingua=tedesco|titolo=Antike Schlachtfelder: Bausteine zu einer antiken Kriegsgeschichte|volume=IV|città=Berlino|anno=1924|p=49 segg}}
 
== Altri progetti ==
{{interprogetto}}
 
{{Portale|Antica Grecia|Geografia|Mitologia}}
 
2 568 909

contributi