Anfizionia: differenze tra le versioni

m
→‎Anfizionia di Delfi: L'oracolo c'entra ben poco
m (fix link)
m (→‎Anfizionia di Delfi: L'oracolo c'entra ben poco)
 
==Anfizionia di Delfi==
Di particolare rilievo fu l'anfizionia delfica (fondata da Anfizione, secondo la leggenda da ''Anfizione'') che aveva per santuari il tempio di Apollo a [[Delfi]] a cui si aggiunse quella di Demetra ad Antela presso le Termopili, con l'entrata nella coalizione[[lega dei tessalitessala]].
{{Vedi anche|Oracolo di Delfi}}
Di particolare rilievo fu l'anfizionia delfica (fondata secondo la leggenda da ''Anfizione'') che aveva per santuari il tempio di Apollo a [[Delfi]] a cui si aggiunse quella di Demetra ad Antela presso le Termopili, con l'entrata nella coalizione dei tessali.
 
Composta da dodici popoli, ciascuno avente due voti nel consiglio, l'anfizionia è formata da i Tessali e i loro sei popoli perieci (Magneti, Perrebi, Dolopi, Achei Ftioti, Eniani, Malii) che detenevano la maggioranza (14 voti su 24) e da i Beoti, i Locresi, i Focesi, gli Ioni e i Dori.
Le riunioni si tenevano due volte all'anno, in primavera a Delfi e in autunno ad Antela.
 
I membri di ciascuna Anfizionia erano tenuti a cooperare nell'amministrazione e nella difesa del santuario, e ad inviare periodicamente ciascuno due delegati ([[ieromnemoneIeromnemone|ieromnemoni]]) in occasione del [[sinedrio]] anfizionico, l'organo collegiale preposto al controllo della confederazione. Venivano tra l'altro inviati dei [[pilagoroPilagoro|pilagori]], cioè osservatori esterni, da parte delle comunità escluse dalla anfizionia delfica.
 
==Altre==
83 933

contributi