Differenze tra le versioni di "Very high frequency"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  4 anni fa
nessun oggetto della modifica
'''VHF''' è la sigla di '''Very High Frequency''' ("frequenza molto elevata" in inglese) e sta ad indicare la parte dello [[spettro (fisica)|spettro]] delle [[onde radio]] compresa tra 30 e 300 [[mega|M]][[Hertz|Hz]]
 
Questa banda è utilizzata per la maggior parte dai [[VHF Omnidirectional Range|VOR]] e delle comunicazioni aeronautiche civili, navali, delle forze di polizia e per la trasmissione di alcuni canali televisivi. Le frequenze da 144 a 146 MHz, 70 MHz (su autorizzazione) e 50 MHz sono riservate all'attività di [[radioamatoreRadioamatore]], la banda compresa tra gli 88 e i 108 MHz è utilizzata per la trasmissione radiofonica in [[modulazione di frequenza|FM]], quelle dai 108 MHz ai 118 MHz sono riservate ai [[VHF Omnidirectional Range|VOR]] aeronautici, infine le frequenze comprese tra 118 MHz e 136 MHz sono occupate dalle comunicazioni aeronautiche; mentre segnali complessi contenenti tutte le frequenze di questa banda vengono impiegati per la [[magnetoterapia ad alta frequenza]].
 
Le comunicazioni in VHF sono dirette (cioè non vengono riflesse normalmente dagli strati alti dell'[[atmosfera]]), quindi questa banda ha portata relativamente breve a causa degli ostacoli, ma una buona nitidezza. Sporadicamente lo strato "E" dell'atmosfera, in tarda primavera e inizio estate, può presentare fenomeni di ionizzazione, questo consente di avere la possibilità di effettuare collegamenti, altrimenti impossibili, di migliaia di Km. I [[Radioamatori]] sono gli utilizzatori principali dei questo tipo di propagazione, poichè non dovendo garantire nessun tipo di servizio, possono aprofittare di questi rari momenti per effettuare collegamenti bilaterali senza l'uso di ripetitori.
Utente anonimo