Apri il menu principale

Modifiche

m
{{nota disambigua|altri significati|[[Caduta (disambigua)]]|Caduta}}
La [[fisica]] moderna nasce dall'analisi della '''caduta dei gravi''' da parte di [[Galileo Galilei]].<ref>Aspetti singoli erano già stati studiati in passato, per esempio [[Michel Varro]] aveva scritto un trattato sul moto e la caduta libera nel 1584.</ref>
 
:<math>x(t)= - \frac{1}{2}gt^{2}</math>
 
dove il segno negativo è dovuto al fatto che il corpo si sta muovendo contrariamente al verso scelto come positivo nel [[sistema di riferimento]].<br />
Tuttavia la notazione utilizzata sopra si rivela utile nel caso in cui si stia studiando un moto che avviene in più di un verso (o direzione eventualmente), come per esempio il [[moto parabolico|moto del proiettile]]; se il moto del grave avviene in una sola direzione e in un solo verso è conveniente assegnare valore positivo all'[[accelerazione di gravità]].
Se immaginiamo di far cadere in assenza di [[attrito]] due oggetti di [[Massa (fisica)|massa]] diversa dalla medesima altezza e con la stessa velocità iniziale <math>v_{o}</math>, dalla [[legge oraria]] segue direttamente che il tempo di caduta sarà identico (si noti che la massa non compare in nessuna delle precedenti equazioni).
2 604 554

contributi