Differenze tra le versioni di "Rocksteady"

m
m
{{nota disambigua|altri significati|[[Rock Steady]]}}
{{Genere musicale
|nome = Rocksteady
|origini_s = [[Ska]], [[Soul]], [[R&B]]
|origini_c = <small>Il genere nacque in [[Giamaica]] verso la metà [[anni 1960|anni sessanta]], più precisamente nel [[1966]]<ref name="jamaica-insider.com" />, come variante dello [[ska]] con forti influenze [[soul]]</small>.
|strumenti = [[Chitarra]]<br />[[basso elettrico|basso]]<br />[[batteria (strumento musicale)|batteria]]<br />[[tastiera elettronica|tastiere]]<br />[[Aerofoni|fiati]]
|popolarità = <small>Prevalentemente in [[Giamaica]] e nel [[Regno Unito]] nella seconda metà degli anni sessanta, in particolare tra la metà del [[1966]] e la fine del [[1967]]<ref name="jamaica-insider.com" />, per poi declinare e mutare nel più popolare [[reggae]] ([[early reggae]])</small>.
|sottogeneri =
I primi cenni di questo mutamento giunsero poco tempo prima, quando lo ska cominciò ad essere adottato come musica propria dai [[rude boy]]. Da questo periodo, lo ska assunse caratteristiche leggermente distinte rispetto alle sue forme primordiali venendo rallentato sempre tramite l'influenza del soul nordamericano, enfatizzando il basso, la chitarra e l'organo, mentre i fiati, sezione predominante nelle prime forme, cominciarono a perdere rilevanza<ref name="Skinhead1" />. Questa nuova variante venne chiamata "Rude Boy Sound", e tra i suoi portabandiera, vedeva gruppi come [[The Wailers]], [[The Claredonians]], e in seguito anche colossi come [[Prince Buster]] e [[Derrick Morgan]]<ref name="Skinhead">{{cita libro| Riccardo | Pedrini | Skinhead | 1997| NdApress| pag.66}} ISBN 88-89035-04-8</ref>.
 
Il rocksteady nacque più precisamente attorno alla metà del [[1966]]<ref name="jamaica-insider.com" /><ref name="Skinhead">{{cita libro|Riccardo|Pedrini|Skinhead|1997|NdApress|pag.66}} ISBN 88-89035-04-8</ref><ref name="potentbrew.com">[http://www.potentbrew.com/skaregdu.html potentbrew.com - THE ORIGINS OF SKA, REGGAE AND DUB MUSIC]</ref><ref name="jamaica-insider.com" />, secondo molte ipotesi, fu perché giunse un'estate particolarmente calda<ref>[http://www.allmusic.com/explore/style/d252 allmusic.com - Ska]</ref>, e la gente cominciò a lamentarsi della troppa fatica a ballare questa musica veloce e scatenata<ref name="skabadip.com" />. Sia i [[Disc jockey|dj]] che i frequentatori dei [[sound system]], ma soprattutto i produttori discografici, decisero quindi di rallentarla<ref name="jamaica-insider.com">[http://jamaica-insider.com/jamaica_music.shtml jamaica-insider.com - Jamaica Music: From Ska to Dance Hall]</ref>.
 
Secondo alcune leggende, si dice anche che fu addirittura lo stesso governo dell'isola a far pressione, affinché il ritmo rallentasse, considerando la velocità dello ska una delle cause della violenza che si manifestava frequentemente durante le serate a [[Kingston]]<ref name="skabadip.com" />. Secondo [[Alton Ellis]], riconosciuto come "Godfather of Rocksteady" (''Il padrino del Rocksteady''), il tempo rallentò essenzialmente per essere adattato allo stile soul, che risultò una nuova influenza sulla musica giamaicana:
Secondo [[All Music Guide]], il sound innovativo del rocksteady, nato dal brano omonimo di Alton Ellis, ebbe origine da una sessione tenuta dallo stesso artista dove il bassista non si presentò alle prove, così il tastierista [[Jackie Mittoo]] fu costretto a suonare lui stesso le parti di basso; la mano sinistra di Mittoo, poco allenata, non riusciva però a stare dietro al ritmo ska, così fu costretto a rallentarlo. Il risultato fu un battito più corto e lento che diede origine al sound rocksteady<ref name="allmusic.com">[http://www.allmusic.com/cg/amg.dll?p=amg&sql=11:gifixqq5ldfe~T1 allmusic.com - Alton Ellis]</ref>.
 
Brani che parlavano di ballo erano molto popolari negli [[anni 1950|anni cinquanta]] e [[anni 1960|sessanta]] negli [[Stati Uniti]] e in [[Europa]], come anche in Giamaica. Negli States c'erano "''The Twist''", "''The Locomotion''", e molti altri, ma una delle canzoni più popolari in Giamaica era appunto "''The Rock Steady''" di [[Alton Ellis]] (1966), e fu proprio da questo brano che fu ispirato il nome del genere<ref name="worldmusic.about.com" /><ref name="scaruffi.com">[http://www.scaruffi.com/history/reggae.html scaruffi.com - A brief summary of Jamaican music: Rocksteady]</ref><ref name="worldmusic.about.com" /><ref name="skabadip.com" />. Tuttavia, "''Hold Them''" di [[Roy Shirley]] (1966) è indicato generalmente come il primo brano in stile rocksteady<ref name="skabadip.com">[http://www.skabadip.com/rubriche/dallo_ska_al_reggae_dal_reggae_allo_ska.htm skabadip.com - Dallo ska al reggae, dal reggae allo ska]</ref>. Come per lo ska, anche la musica rocksteady era molto popolare per i balli in strada. Tuttavia, mentre il ballo ska (chiamato ''skanking'') era particolarmente selvaggio, nel rocksteady la danza venne rallentata, addolcita, ed adattata ad una musica più rilassante<ref name="worldmusic.about.com" />. Questo ballo venne chiamato appunto ''rocksteady''<ref name="jamaica-insider.com" />. Proprio gruppi rocksteady come [[Justin Hinds]] e [[The Dominoes]], suonavano frequentemente senza la sezione dei fiati e con un basso più presente ed incisivo<ref name="worldmusic.about.com" />, facendo di queste caratteristiche, parte della nuova musica rocksteady.
 
In questo senso il genere si presentò come l'antisegnano del reggae<ref name="worldmusic.about.com" />. In genere nel rocksteady i testi erano socialmente e politicamente più maturi rispetto allo ska, e le sonorità si basavano particolarmente sulle armonie, specialmente per gruppi come [[The Heptones]], [[Gaylads]], [[The Dominoes]], [[Desmond Dekker|Desmond Dekker & The Aces]], e [[The Wailers]]<ref name="allmusic.com" />.
2 645 689

contributi