Apri il menu principale

Modifiche

==Caratteristiche==
[[File:Sassolungo dall'Alpe di Siusi (desc).jpg|thumb|left|Il gruppo del Sassolungo visto dalle [[Alpe di Siusi]] con indicazioni delle principali vette.]]
Il toponimo - attestato sin dal [[1770]] nella forma di ''Lang Kofel'' - significa "pietra lunga" ed è da comprendere quando si guarda la montagna da nord-est e confrontandola con il [[Sasso Piatto]].<ref>Egon Kühebacher, ''Die Ortsnamen Südtirols und ihre Geschichte'', vol. III, Bolzano, Athesia, 2000, pp. 157-58. ISBN 88-8266-018-4</ref> Quest'ultimo è anche l'unica cima raggiungibile tramite sentiero fra le otto che compongono il gruppo, caratterizzato da versanti scoscesi lungo la quasi totalità del perimetro. Ivo Rabanser apre anche una via sulla parete nord, vicino alla via Soldà, estremamente difficile chiamata "via Monumento", che si sviluppa per 1000 m, con difficoltà fino al VII e A3.
 
Leggenda locale vuole che il massiccio sia il luogo di sepoltura di un gigante punito dai suoi simili per aver derubato gli uomini dando la colpa agli animali di bosco. I pinnacoli noti come le "Cinque Dita" sarebbero l'ultima parte del corpo visibile. Ulteriori cime sono la Punta Grohmann, la Torre Innerkofler e il Dente.
Utente anonimo