Infiorescenza: differenze tra le versioni

Aggiunte informazioni
(smistamento lavoro sporco e fix vari)
(Aggiunte informazioni)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
In base alla progressione dell'[[Glossario botanico#A|antesi]] (momento in cui avviene la apertura dei fiori) si possono distinguere due tipi principali di infiorescenze:
*'''infiorescenze definite o cimose''' in cui l'asse principale dell'infiorescenza termina con un apice fiorale che presto si converte in primordio fiorale bloccando la crescita; in questo tipo di infiorescenze, solitamente i fiori si schiudono a partire dall’alto verso il basso.
*'''infiorescenze indefinite o racemose''' in cui l'asse di accrescimento produce solo fiori laterali o porzioni dell'infiorescenza; in questo tipo di infiorescenze si schiudono prima i fiori più in basso e quelli più esterni, e contemporaneamente se ne formano di nuovi al centro o all’apice.
 
Si possono distinguere inoltre:
*'''infiorescenze semplici''', con un singolo asse di ramificazione (esempio: racemi, spighe, ombrelle)
*'''infiorescenze composte''', con due o più ordini di ramificazione (esempio: cime, pannocchie)
 
==Alcuni tipi particolari di infiorescenze==
Utente anonimo