Differenze tra le versioni di "La sbandata"

m
nessun oggetto della modifica
m
{{quote|''Lei, sua nipote, non aveva nemmeno bisogno di sculettare per far notare quelle natiche di coniglia figliarda''|Pietro A. Buttitta, ''Il volantino'', 1965}}
 
'''''La sbandata''''' è un film del [[1974]] diretto da [[Salvatore Samperi]], anche se attribuito ad [[Alfredo Malfatti]], basato sul romanzo ''Il volantino'' <ref>Pietro A. Buttitta, ''Il volantino'', La scala, Rizzoli, agosto 1965</ref> di [[Pietro A. Buttitta]].
 
== Trama ==
Salvatore Cannavone, dopo essere emigrato negli [[Stati Uniti]] e avervi lavorato per trent'anni come calzolaio, torna nella natia [[Sicilia]] carico di denaro e bene accolto dalla famiglia del fratello Raffaele. Durante la convivenza, nasce una tresca tra il maturo "zio d'America" e l'avvenente nipote Mariuccia, tacitamente tollerata ed anzi favorita dai genitori della ragazza, al fine di ricavarne un vantaggio economico.
 
== Produzione ==
[[Salvatore Samperi]] ricusò la paternità del film facendolo firmare da Alfredo Malfatti, fino ad allora (e da allora in poi) poco noto documentarista, come del resto risulta da varie interviste e testimonianze, una delle più inequivocabili è quella rilasciata di recente a "Nocturno" da [[Eleonora Giorgi]], la quale, alla domanda "ma chi diresse il film?" risponde testualmente: «Samperi! Alfredo Malfatti era il suo aiuto regista che però era costretto a firmare il film e Samperi si spostò in alto come produttore, ovvero "Salvatore Samperi presenta", perché lui era sotto contratto con Clementelli-Cinélite, mentre questo era un film Lombardo-Titanus e sorsero problemi di natura giuridica. '''''La sbandata''''' lo ricordo tantissimo, perché fu la prima volta che andai a lavorare a sud di Roma. Giravamo a [[Sant'Alfio (Italia)|Sant'Alfio]], un paesino della cinta etnea [...]. Fu il primo film dove sono stata a mio agio perché Salvatore [Samperi] era un po' più giovane, aveva una troupe tutta più giovane [...]» <ref>''Meravigliosa creatura. Eleonora Giorgi'' (intervista) in "Nocturno", n° 104, aprile 2011, pag. 94</ref>.
 
Quando Eleonora Giorgi interpreta il ruolo di Maria (detta Mariuccia) nel film di Samperi, ha la stessa età del personaggio nel romanzo di Buttitta, cioè 21 anni.
 
== Location ==
Il film è stato girato ad [[Acireale]] e [[Sant'Alfio (Italia)|Sant'Alfio]] (Catania), a [[Taormina]] (Messina), più una breve sequenza iniziale filmata a [[New York]].
 
== Distribuzione ==
Fu distribuito dalla [[Titanus]] il 10 dicembre 1974. Nei titoli di testa si leggeva "doppiaggio eseguito a cura della C.D. con la collaborazione di Deddi Savagnone". In realtà, nel film [[Deddi Savagnone]] era direttrice di doppiaggio e doppiava varie "voci sicule" di contorno.
 
== Note ==
<references/>
 
== Voci correlate ==
* ''[[Perdutamente tuo... mi firmo Macaluso Carmelo fu Giuseppe]]''
 
== Collegamenti esterni ==
* {{Imdb|film|0183744}}
 
{{Portale|cinema|erotismo}}
33 738

contributi