Hégésippe Simon: differenze tra le versioni

Punteggiatura e altro
(Punteggiatura e altro)
'''Hégésippe Simon''' è un inesistente uomo [[Politica della Francia|politico francese]] che, nel [[1913]], fu argomento di una burla intesa a ridicolizzare esponenti del [[Partito Radicale (Francia)|Partito Radicale]].
 
Una lettera inviata a cento esponenti politici, con la richiesta di fondi per la celebrazione del centenario della nascita di un tal Hégésippe Simon, assunse toni grotteschi, scatenando una gara tra i politici dell'epoca tra chi fosse maggiormente amico e affine al fantomatico precursore della democrazia transalpina.
 
== Antefatto ==
Il 20 agosto 1913, cento deputati, scelti a caso tra quelli del Partito radicale, e un ministro della [[Terza Repubblica francese|Repubblica]], ricevettero un'identica lettera da parte di un certo ''Comitato d'iniziativa per il centenario di Hégésippe Simon'':
{{citazione
|Signor deputato, grazie alla liberalità di un generoso donatore, i discepoli di Hégésippe Simon hanno infine potuto raccogliere i fondi necessari ad erigere un monumento che salverà dall'oblio la memoria del Precursore. Desiderosi di celebrare il centenario di quell'educatore alla democrazia con tutto lo splendore di una [[religione civile|festa civica]], La preghiamo di volerci autorizzare ad iscriverLa tra i membri d'onore del Comitato. Voglia gradire, Signor Deputato, l'omaggio della nostra profonda e rispettosa devozione.
|lingua = fr}}
 
La cerimonia alla quale le autorità erano state invitate, era fissata per tutti nella medesima data, il 31 marzo del 1914, nella città di nascita dell'esimio uomo politico, Hégésippe Simon; tuttavia tale luogo era differente in ogni lettera. Ogni deputato era infatti stato invitato a partecipare alla cerimonia in una località del proprio distretto elettorale.<ref name=guerra>{{cita libro|titolo=914, un centenaire: Le dernier éclat de rire avant la Grande Guerre|autore=Jean-Louis François|anno=2014|editore=Fayard/Mille et une nuits|lingua=fr|ISBN=9782755505542}}</ref>
 
==La burla==
{{citazione|Le tenebre svaniscono quando il sole sorge|Dalla lettera inviata ai parlamentari da "Hégésippe Simon"|Les ténèbres s’évanouissents'évanouissent quand le soleil se lève|lingua=fr}}
[[File:Hégésippe Simon Birault.jpg|miniatura|La copertina del volume ''Hégésippe Simon, précurseur'', pubblicato da Paul Birault]]
Hégésippe non era mai esistito, ma era frutto dell'inventiva di un tale [[Paul Birault]], [[tipografia|tipografo]] e poeta [[surrealismo|surrealista]],; costui era sicuro che nessun uomo politico si sarebbe mai curato di prendere altre informazioni, ipotesi che trovò conferma negli sviluppi della burla. In capo a poche settimane l'"affaire Hégésippe" assunse dimensioni enormi: ogni deputato, all'insaputa degli altri, si pavoneggiava con i colleghi vantando amicizie e parentele col "Precursore", mentre tutti tessevano pubbliche lodi alla Sua illuminata saggezza. Il peggio è che tali presunte conoscenze e affinità politiche, furono millantate per iscritto, dando cosìfornendo a Paul Birault cospicuo materiale che raccolse in un volume intitolato ''Hégésippe Simon, Precurseur'', insieme a tutta la documentazione della burla.<ref name=simon />
 
Gli esiti dello scherzo andarono ben oltre le intenzioni, assumendo caratteristiche virali: ci fu chi suggerì di intitolare al politico una strada, un commerciante di formaggi, omonimo dello statista, si lamentò per l'imprevista pubblicità, e; chialtri invece, incapaceincapaci di arrendersi all'evidenza, cercavacercavano di identificare il fantomatico Simon con personaggi realmente esistiti.<ref name=guerra />
 
==Hégésippe Simon nella cultura popolare==
La diffusione mediatica della riuscita burla fu così vasta che il nome di Hégésippe Simon fu usato spesso, anche anni dopo, come pseudonimo a firma di articoli su alcuni giornali umoristici.<ref>{{cita libro|titolo=War, Memory, and the Politics of Humor: The Canard Enchaine and World War I|autore=Allen Douglas|lingua=en|editore=University of California Press|anno=2002|ISBN=9780520926943}}</ref>
 
Nel centenario della burla, in occasione dell'immaginario bicentenario della nascita del fantomatico uomo politico, un movimento goliardico si è fatto promotore delldi un'iniziativa, presentata al Primo Ministro francese, per dedicare l'anno [[2014]] a Hégésippe Simon in persona.<ref>{{cita web|url=https://hegesippesimon.wordpress.com/2014/04/01/supplique-au-nouveau-premier-ministre/|titolo=Supplique au nouveau Premier Ministre|data=1 aprile 2014|sito=Hégésippe Simon|lingua=fr|accesso=21 giugno 2015}}</ref>
 
== Note ==