Hégésippe Simon: differenze tra le versioni

(Punteggiatura e altro)
{{citazione|Le tenebre svaniscono quando il sole sorge|Dalla lettera inviata ai parlamentari da "Hégésippe Simon"|Les ténèbres s'évanouissent quand le soleil se lève|lingua=fr}}
[[File:Hégésippe Simon Birault.jpg|miniatura|La copertina del volume ''Hégésippe Simon, précurseur'', pubblicato da Paul Birault]]
Hégésippe non era mai esistito ma era frutto dell'inventiva di un tale [[Paul Birault]], [[tipografia|tipografo]] e poeta [[surrealismo|surrealista]]; costui era sicuro che nessun uomo politico si sarebbe mai curato di prendere altre informazioni, ipotesi che trovò conferma negli sviluppi della burla. In capo a poche settimane l'"affaire Hégésippe" assunse dimensioni enormi: ogni deputato, all'insaputa degli altri, si pavoneggiava con i colleghi vantando amicizie e parentele col "Precursore" mentre tutti tessevano pubbliche lodi alla Sua illuminata saggezza. Il peggio è che tali presunte conoscenze e affinità politiche furono millantate per iscritto, fornendo a Paul Birault cospicuo materiale che raccolse in un volume intitolato ''Hégésippe Simon, Precurseur'', insieme a tutta la documentazione della burla.<ref name=simon />
 
Gli esiti dello scherzo andarono ben oltre le intenzioni, assumendo caratteristiche virali: ci fu chi suggerì di intitolare al politico una strada, un commerciante di formaggi, omonimo dello statista, si lamentò per l'imprevista pubblicità; altri invece, incapaci di arrendersi all'evidenza, cercavano di identificare il fantomatico Simon con personaggi realmente esistiti.<ref name=guerra />
Utente anonimo