Differenze tra le versioni di "Polvere nera"

m
Bot: Correzione di uno o più errori comuni; modifiche estetiche
m (Bot: Correzione di uno o più errori comuni; modifiche estetiche)
{{cn|Avendo un basso potere dirompente è considerato l'esplosivo più innocuo che c'è, pertanto è persino di libera vendita in nazioni come gli Stati Uniti d'America, la Francia, la Svizzera e molti altri.}}
 
== Storia ==
{{Vedi anche|Uso bellico della polvere da sparo}}
[[File:Powder flasks 2.jpg|thumb|Fiaschette per la polvere nera. Quella a sinistra, da moschetto, è stata prodotta dalla [[Colt's Manufacturing Company|Colt]], quella al centro è di marca sconosciuta, quella a destra accompagnava le [[rivoltella|rivoltelle]] [[Remington Arms|Remington]]]]
Nel Nell'XI secolo fu inventata la polvere pirica, la quale è composta da [[salnitro]], [[carbone vegetale]] e [[zolfo]]. E, come sempre accade quando mancano i dati precisi, specialmente trattandosi di un avvenimento di così vasta ripercussione mondiale, molti popoli se ne sono conteso e se ne contendono il merito.
 
Il fatto che autori e storici come [[Scipione Maffei]] (scrittore del [[XVIII secolo]]), il {{chiarire|Sardi|Quale autore?}}, il [[Lorini Bonaiuto]] (Ingegnere e scrittore militare del [[XVI secolo]]), [[Gonzales di Bernardino de Mendoza]] (scrittore militare spagnolo del [[XVI secolo]]) ed altri, chiamino il salnitro ''sale della China'' fa sostenere che i Cinesi siano stati i primi a conoscere ed a fabbricare tale sostanza. Gli storici già menzionati ritengono che essi adoperassero miscele di polvere parecchi secoli prima dell'[[Era cristiana|Era Cristiana]]. Queste miscele sarebbero passate agli altri popoli dell'[[Asia]] e nel periodo delle migrazioni mongoliche, agli [[Arabi]] e ai [[Greci]] del [[Basso Impero]]. Le invasioni degli Arabi e le [[Crociate]] in [[Vicino oriente|Oriente]] ed in [[Africa]] fecero conoscere tali composizioni agli altri popoli.
L'utilizzo della polvere nera termina praticamente negli anni [[1870]] con le scoperte di [[Alfred Nobel]] e con l'introduzione di [[esplosivo|esplosivi]] più moderni.
 
== Composizione ==
La composizione ottimale della polvere nera è costituita da (percentuali in massa):
* [[Nitrato di potassio]] nella proporzione del 74,65%
* [[carbone vegetale|Carbone di legno]] nella proporzione del 13,50%
* [[Zolfo]] nella proporzione del 11,85%
 
La [[combustione]] della polvere nera è una [[ossidoriduzione]] complessa che produce molti [[Prodotto_Prodotto (chimica)|prodotti di reazione]] in rapporti variabili come il carbonato di potassio, solfato di potassio, solfuro di potassio, nitrato di potassio, tiocianato di potassio, carbonato di ammonio, biossido di carbonio, azoto, monossido di carbonio, acido solfidrico, idrogeno e vapore acqueo.
 
Variando i dosaggi si hanno caratteristiche differenti; ad esempio se si aumenta la concentrazione di carbone si ha un aumento nella velocità di reazione, ma una diminuzione del potere calorifico.
Al posto di zolfo e carbonella vi sono farine di prodotti plastici e/o [[fosforo]] oppure [[alluminio]] e/o [[magnesio]], in tal caso la polvere prende il nome di "polvere flash" poiché deflagra molto velocemente liberando anche molto calore (si sviluppano temperature fino a 3000 gradi centigradi) bruciando quindi in un lampo.
 
== Bibliografia ==
* I.S.G.A.G. ''Rivista Artiglieria e Genio'', a cura dell'Istituto di Cultura dell'Arma del Genio, Roma, 1887/1932;
* Fuller J.F.C. ''Le battaglie decisive del mondo occidentale e la loro influenza sulla storia''. Ufficio Storico - Stato Maggiore Esercito, Roma, 1988;
* Marselli Nicola. ''La guerra e la sua storia''. Ufficio Storico - Stato Maggiore Esercito, Roma, 1986.
 
== Voci correlate ==
* [[Esplosivo]]
* [[Provapolvere]]
* [[Tubo bomba]]
 
== Altri progetti ==
{{Interprogetto|commons=Category:Gunpowder}}
 
494 378

contributi