Differenze tra le versioni di "Oratorio della Santissima Trinità (Busseto)"

nessun oggetto della modifica
 
==Storia==
Costruita nei pressi della [[Collegiata di San Bartolomeo Apostolo|chiesa parrocchiale di San Bartolomeo]] con la quale è comunicante, inizialmente era dedicata al beato Rolando, la cui salma era sepolta al suo interno. Nel [[1464]] il marchese [[Gian Ludovico Pallavicini]], intenzionato a restaurare il tempio, fece apporre una lastra dietro l'altare maggiore raffigurante il beato con una epigrafe dedicatoria. Dello stesso periodo, seppur non ascrivibile direttamente al Pallavicini, è l'affresco della Madonna della Neve posto a destra del portale d'ingresso.
 
Il 26 aprile [[1477]] venne concesso in uso alla Confraternita della Santissima Trinità e da allora prese il titolo con cui ancora oggi è noto
La chiesa si presenta a navata unica, di stile quattrocentesco ma completamente ridecorata a partire dal [[1766]] con stucchi di stile [[rococò]] assieme ad alcune statue di Bernardo Collini. Il portale d'ingresso venne intagliata nel [[1794]] da Francesco Galli di [[Soragna]].
 
All'interno l'altare di destra è dedicato a San Nicola da Bari, dove si trova una tela di Carlo Angelo Dal Verme realizzata tra il [[1784]]-85, mentre quello di sinistra è dedicato alla Beata Vergine del Carmine e risale al [[1589]], nel quale si trova una statua lignea della Madonna col bambino di Giuseppe Febbrari (1766-70).
 
L'altare maggiore venne realizzato nel [[1749]] con una composizione di marmi policromi, in concomitanza con dei lavori di sistemazione della chiesa e lo spostamento delle reliquie del beato Rolando in un'arca marmorea dapprima ''in cornu evangelii'' e poi dietro l'altare maggiore, protette da una grata di ferro battuto. La pala d'altare raffigura la Santissima Trinità con Santa Apollonia e Santa Lucia del pittore Vincenzo Campi (1579).
{{portale|architettura|cattolicesimo|Emilia Romagna}}
 
[[Categoria:ArchitettureChiese barocchedella dell'Emiliaprovincia Romagnadi Parma]]
[[Categoria:Architetture di Busseto]]
[[Categoria:Architetture barocche dell'Emilia-Romagna]]
147 259

contributi