Differenze tra le versioni di "Thomas Moore"

nessun oggetto della modifica
Nel [[1803]] fu nominato cancelliere all'[[Ammiragliato (Regno Unito)|Ammiragliato]] delle [[Bermuda]]. Trascorse circa tre mesi sull'isola, ma trovò presto la sua occupazione poco stimolante. Sebbene trasse ispirazione dal paesaggio delle Bermuda, trovò la sua società estremamente e culturalmente limitata e ripartì subito per Norfolk.<ref>Kelly p.106-107</ref> A causa di questa sua breve permanenza è stato a volte considerato, in maniera non ufficiale, [[poeta laureato]] delle Bermuda.<ref>Kelly p.105</ref>
 
Da Norfolk partì poi per un viaggio attraverso gli [[Stati Uniti]] e il [[Canada]], in una sorta di [[Grand Tour]]. Durante questi peregrinaggi, Moore sviluppò una visione profondamente critica degli Stati Uniti. Egli non amava particolarmente la visione della società del [[Partito Democratico-Repubblicano (Stati Uniti d'America)|Partito Democratico-Repubblicano]] e del presidente [[Thomas Jefferson]]. A Washington restò per un breve periodo con l'ambasciatore britannico ed ebbe l'occasione di conoscere personalmente il presidente. Visitò poi varie città americane, tra cui Philadelphia, dove aveva già una solida reputazione, e poi verso il Canada, fermandosi alle cascate del Niagara. Tornò Gran Bretagna dalla Nuova Scozia a bordo di una nave della [[Royal Navy]] ed arrivò a destinazione nel mese di novembre del [[1804]].<ref>Kelly p.127-128</ref>
 
=== Il duello e il matrimonio ===