Differenze tra le versioni di "Raperonzolo"

236 byte aggiunti ,  6 anni fa
(→‎Il "raperonzolo": Corretto errore di battitura)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
== Trama ==
[[File:LudwigsburgRapunzel.jpg|left|thumb|Riferimento a Raperonzolo nel parco del castello di Ludwigsburg]]
Una coppia di sposi viveva accanto a un meraviglioso giardino protetto da alte mura, che apparteneva a una potente [[strega]], conosciuta come '''Dama Gothel'''. Essi desideravano ardentemente un figlio e, quando la donna rimase finalmente incinta, fu presa da una gran voglia di mangiare alcuni [[Campanula rapunculus|raperonzoli]] che crescevano nel giardino della vecchia megera. Il marito, allora, durante la notte scavalcò le alte mura per procurargliene qualche mazzetto., Mama alla terzaseconda incursione nel giardino si ritrovò faccia a faccia con la temibile strega. Questa, nonostante le giustificazioni dell'uomo, decise di punirlo, consentendogli di tornare a casa con i raperonzoli sottratti a condizione che, una volta nato, il bambino tanto atteso fosse consegnato proprio a lei, che prometteva di trattarlo bene. Disperato, l'uomo alla fine acconsentì.
 
Il tempo passò e nacque una bella bambina. La strega la prese con sé e le diede il nome di '''Raperonzolo''', strappandola ai genitori. Quando la bimba compì 12 anni, la chiuse in un'alta [[torre]] senza porte e senza scale nel mezzo del bosco. Raperonzolo aveva lunghi capelli dorati che teneva legati in una treccia e quando la strega andava a trovarla le gridava: ''"Oh Raperonzolo, sciogli i tuoi capelli, che per salir mi servirò di quelli"''. E così, arrampicandosi sulla sua treccia, poteva entrare nella celletta attraverso l'unica finestra della torre.
Un giorno il figlio di un Re, che per caso passava nei dintorni, sentì Raperonzolo cantare e fu rapito dalla sua incantevole voce. Non trovando alcun accesso alla torre, però, se ne andò sconsolato, ma si ripromise di tornare ogni giorno ad ascoltare quel canto meraviglioso, finché una volta vide la strega e scoprì il modo per salire dalla sua bella. Decise così quella notte di provare anche lui: recitò i versi che aveva sentito dalla vecchia e in un batter d'occhio si ritrovò nella torre con la bella fanciulla. Egli allora le dichiarò tutto il suo amore e le chiese di sposarlo. Raperonzolo, nonostante l'iniziale spavento, finì con l'accettare la proposta e, insieme al [[Principe]], pianificò la fuga. Egli sarebbe tornato tutte le notti, poiché di giorno vi si recava la strega, e le avrebbe portato della seta, che lei avrebbe tessuto fino a darle la forma di una scala, con cui avrebbe potuto scendere dalla torre.
 
Un giorno Raperonzolo parlò accidentalmente del Principe alla strega, che, accecata dall'ira, la punì tagliandole i capelli e abbandonandola lontano dalla Germania e dal mondo, nel [[deserto]] africano. Quando quella stessa notte il Principe si arrampicò sulla treccia dorata, si trovò di fronte la vecchia Dama Gothel, che gli disse che mai più avrebbe ritrovato la fanciulla, che era morta. EgliA alloraquesto uccisepunto, finalmenteil GothelPrincipe, buttandolacredendo giùche dallanon torre,avrebbe ma,mai volendopiù suicidarsirivisto credendola sua amata Raperonzolo, inciampo (in alcune mortaversioni, sila gettòdonna anchelo egliscaraventa dalla torre) dall'edificio dove, cadendoebbe però suisalva rovila sottostantivita, chema loi salvaronorovi dall'impatto, masottostanti lo accecarono permanentemente.
 
Per anni errò nei boschi, finché un giorno giunse nel deserto africano, dove riconobbe la voce di Raperonzolo. Ella, piangendo insieme a lui, fece cadere le proprie lacrime sui suoi occhi, rendendogli così la vista. Il Principe la portò così nel suo regno, tornati in Germania, dove vissero per sempre felici e contenti, anche se nel tempo passato i genitori di lei e di lui erano morti.
Per quanto riguarda Dama Gothel, si racconta che non riuscì più a scendere dalla torre; in un'altra versione, fu talmente furiosa che il Principe avesse ritfovato la sua figlioccia, che si rinchiuse nella torre e non volle saperne di quel che accadeva al di fuori.
 
== Classificazione ==
Utente anonimo