Differenze tra le versioni di "Tiro di corda"

aggiunti
(template citazione; fix parametro isbn; prefisso " pp." ridondante)
(aggiunti)
Nel caso in cui, invece, ci si trovi ad affrontare una [[Via d'arrampicata|via]] di più tiri di corda, il primo di cordata parte da terra e scala fino a raggiungere la sosta (se la via è tracciata, i punti di sosta sono già presenti in parete o comunque individuabili, mentre se si traccia una via nuova, prima o durante la progressione si deve individuare dove sostare, in base alla possibilità di [[punto di ancoraggio|punti di ancoraggio]] sicuri ed alla comodità del posto), si assicura ad essa e, con le dovute [[assicurazione (arrampicata)|manovre di corda]], assicura la progressione del secondo di cordata.
Una volta che entrambi sono in sosta ed assicurati ad essa, il primo di cordata parte per affrontare i successivi tiri di corda; una variante di questo schema, detta ''progressione a comando alternato'', prevede che i due arrampicatori o alpinisti si scambino i ruoli.
 
==Lunghezza dei monotiri e delle corde==
Oggi la maggior parte delle corde da arrampicata sportiva hanno una lunghezza di 70 metri, cosa che permette di percorrere monotiri lunghi fino a 35 metri. Una corda di tale lunghezza permette di arrampicare con sicurezza su quasi tutte le vie attrezzate di falesia, in Italia e all'estero (se una via richiedesse una corda più lunga, ciò dovrebbe venire specificato sulla guida cartacea che riporta le vie di arrampicata della zona).
 
== Bibliografia ==
197

contributi