Mykola Cegel'skij: differenze tra le versioni

→‎Biografia: sistemato un link
(→‎Biografia: sistemato un link)
 
== Biografia ==
Nacque nella famiglia di un [[sacerdote]] greco-cattolico. Frequentò la facoltà teologica dell’Università di [[Leopoli]], che conclude nel [[1923]]. Il 4 maggio [[1925]] viene [[Ordine sacro|ordinato]] [[sacerdote]] da [[metropolita]] [[Andrej Szeptycki]]. In parrocchia organizza diverse fraternità, fra le quali l’Apostolato della preghiera, la Fraternità del [[Santissimo Sacramento]], la Fraternità della Sobrietà (per combattere l’[[alcoolismo]]) e l’[[Azione cattolica]]. Nel 1938 viene nominato [[Decano_del_collegio_cardinalizio|decano]]. Alla fine della [[Seconda Guerra Mondiale]] iniziano le repressioni contro la [[Chiesa greco-cattolica ucraina]]. Il Sacerdote viene arrestato il 28 ottobre [[1946]], condannato dalla Corte marziale a 10 anni di [[Gulag]]. La famiglia, moglie e quatto figli, è condannata al «confino perpetuo» nella zona del [[Lago Bajkal]].
 
Viene beatificato il 27 giugno [[2001]] in occasione della visita di papa [[Giovanni Paolo II]] in [[Ucraina]].
69

contributi