Differenze tra le versioni di "Risposta in frequenza"

nessun oggetto della modifica
 
==Descrizione==
 
{{Vedi anche|Funzione di trasferimento}}
Definire la risposta in [[frequenza]] di un sistema consiste nello stabilire quale è la relazione fra ingresso e uscita del sistema quando la sollecitazione applicata e la risposta sono variabili nel tempo. Dal momento che un qualsiasi segnale periodico può essere scomposto in una serie di sinusoidi di frequenze diverse (come da [[serie di Fourier]]), se si conosce l'insieme delle risposte a tale segnale alle varie frequenze in ampiezza e [[fase (segnali)|fase]] è possibile ricostruire il segnale d'uscita senza dover effettuare calcoli specifici per ognuno degli infiniti tipi di forme d'onda di ingresso. La risposta in frequenza può essere vista dunque come la scomposizione in frequenza della risposta di un sistema a cui è applicato un [[segnale (fisica)|segnale]] composto da infinite frequenze armoniche a diversa frequenza e ampiezza costante e unitaria.
 
 
== Sistemi lineari e stazionari ==
{{Vedi anche|SistemaFunzione dinamicodi lineare stazionariotrasferimento}}
Dalla teoria sviluppata nei [[Sistema dinamico lineare stazionario|sistemi lineari e stazionari]] è noto che in generale:
 
:<math>u_{out}(t) = \mathbf Z u_{in} (t) </math>
39 163

contributi