Differenze tra le versioni di "Famiglia Cristiana"

 
Il settimanale si diffuse velocemente fra il [[popolo]], soprattutto nelle realtà [[campagna|rurali]] del [[Settentrione|Nord]], grazie alla distribuzione che veniva effettuata dai giovani volontari nelle [[famiglia|famiglie]] e l'accettazione, per l'acquisto, anche di beni in [[baratto]].
 
Durante il periodo della [[Repubblica Sociale Italiana]] (settembre 1943 - aprile 1945), «Famiglia Cristiana» fu uno dei pochi settimanali che riuscirono a proseguire le pubblicazioni mantenendo la propria indipendenza dal regime<ref>{{cita web|url=http://combattentirsi.blogspot.it/2014/06/la-stampa-nella-rsi.html|titolo=Rapporti Chiesa-RSI sulla stampa|accesso=20/08/2015}}</ref>.
 
===Dalla seconda guerra mondiale alle dimissioni di don Zega===