Differenze tra le versioni di "Motore V2"

1 byte aggiunto ,  4 anni fa
nessun oggetto della modifica
m (smistamento lavoro sporco e fix vari)
 
Un'ulteriore caratterizzazione si può effettuare indicando l'angolo formato tra i cilindri che formano la "V": i più usati sono 45°, 60°, 90° e 180°.
 
Il propulsore V2 è molto diffuso in campo [[Motocicletta|motociclistico]] tanto che in alcuni casi è divenuto un marchio di riconoscimento di una marca. Tra i più famosi propulsori longitudinali si hanno il V2 di 90° di [[Moto Guzzi]], la cui caratteristica peculiare è la distribuzione ad aste e bilancieri comandate da un albero a camme montato alla base dei cilindri, il gioco tra le valvole e i bilancieri che le comandano emette il classico ''ticchettio'' che, unitamente allo scarico, caratterizza il famoso suono del bicilindrico di Mandello del Lario. Motori a V longitudinali sono stati utilizzati anche dalla [[Honda]] per i suoi modelli della serie [[Honda CX 500|CX]].
 
Tra i propulsori trasversali, invece, ci sono il motore V2 a 45° delle moto [[Harley-Davidson]], il V2 di 90° (detto anche a "L") [[Ducati]], della [[Moto Morini]] a V di 72° e su molte moto tipo ''Custom'' prodotte dalle [[casa motociclistica|Case]] [[giapponesi]].
Utente anonimo